Infuso di carciofo per depurarsi dopo le feste

Terminate le feste natalizie, terminano anche le grandi abbuffate. Cene e aperitivi sono ormai un ricordo, che però non rinuncia a farsi sentire, soprattutto a causa dei chili in più. I buoni propositi per l’anno nuovo sono sempre gli stessi e, tra questi, c’è di sicuro la volontà di molte donne di ritrovare la forma fisica desiderata. In questo la natura riesce a dare una grande mano, con piante e verdure che possono essere la base di infusi e té che favoriscono la purificazione del corpo.

Una bevanda che su tutte ha un potere sgonfiante, drenante e brucia grassi, è l’infuso di foglie di carciofo.

come-velocizzare-metabolismo
Un infuso per la nostra salute!

Verde come la menta, leggero come una tisana alle erbe e con vari poteri, addirittura più del tè verde, l’infuso di foglie di carciofo aiuta a purificare l’organismo, a bruciare più calorie e sgonfiare l’addome.

Ebbene sì. Le foglie di carciofo sono un potentissimo drenante e purificante dell’intero organismo. Il meccanismo che si innesca assumendolo, è molto semplice.

Il primo a beneficiarne è il fegato: il carciofo stimola le funzioni epatiche e rimette in sesto questo importantissimo organo quando si esagera un po’ a tavola e con le bevande alcoliche. Il secondo beneficio riguarda il metabolismo. Grazie al miglioramento delle funzioni epatiche, il metabolismo tende ad accelerare, diventa più veloce e un fegato che funziona alla perfezione, è il principale artefice di un addome sgonfio e di un metabolismo veloce. Di conseguenza, il corpo è in grado di bruciare più calorie. Per questi motivi, assumere l’infuso di carciofo può aiutare a combattere diversi fastidi, arrivando anche a contribuire alla riduzione del peso corporeo.

177237423_XS
Il carciofo ha tante proprietà

Come prepararlo

Dopo aver letto tutti i benefici di questo potente infuso, vediamo insieme come prepararlo.

Se avete in casa dei carciofi, non usateli tutti. Prendete i cuori per poterli mangiare, li preparerete come volete, mentre le foglie esterne, quelle che solitamente si buttano, andranno riutilizzate per l’infuso.

Prendetele, sciacquatele e inseritele in una pentola piena di acqua. Portatela ad ebollizione e lasciate le foglie in infusione per un intero pomeriggio, oppure per tutta la notte.

Otterrete una bevanda di un verde smeraldo molto intenso, dolciastra e abbastanza piacevole al palato. Potete prepararne anche tanto, in modo da conservarlo tutta la settimana.

Quando assumerlo

Si può bere questo infuso tutti giorni, ma è  preferibile assumerlo di mattino oppure a metà mattinata, come spuntino, per preparare il corpo all’attività giornaliera. In questi giorni post vacanze, può rivelarsi un valido alleato della linea.

di Mariagrazia Ceraso