Iniziare a lavorare prima delle 9 è una “tortura”

 

Svegliarsi al mattino presto è la cosa più brutta che ci sia. Soprattutto se non siete delle persone mattiniere. Se proprio l’altro giorno vi parlavamo di quella proposta (non italiana) di far iniziare più tardi al mattino la scuola, perché i bambini risentirebbero della sveglia che suona troppo presto, sappiate che anche per i lavoratori è lo stesso. Lo dicono alcuni esperti del The Wright State University: la mancanza di sonno fa male, anche per quello che riguarda la produttività.

iniziare-a-lavorare-presto1
Iniziare a lavorare troppo presto, ci rende stanchi molto prima!

La mancanza di sonno, infatti, ci rende più stanchi, aumentando il rischio di incidenti in auto, con una percentuale 10%: mica poco. Inoltre secondo gli esperti, andare a lavorare prima delle 9 del mattino sarebbe una forma “legale” di tortura: aumenterebbe il rischio di ammalarsi di malattie a carico del cuore, di obesità e di cancro. Ma non solo…

iniziare-a-lavorare-presto2
Secondo gli esperti dovremmo iniziare tra le 9 e le 10!

Secondo gli esperti cominciare la giornata più tardi, dopo le 9 o addirittura dopo le 10, aiuterebbe a migliorare la produttività, le performance dei lavoratori e aiuterebbe le persone a ridurre rischi legati alla salute. Inoltre avendo più tempo al mattino, potremmo dedicarci a qualche attività quando ancora abbiamo le forze e la voglia di dedicarci a noi stesse.

Insomma, perché cominciare a lavorare presto al mattino? Ridateci le nostre ore di sonno!

di Redazione