La depressione può essere fatale per chi soffre di cuore

 

La depressione non curata che colpisce le persone già affette da disturbi cardiaci di varia natura potrebbe essere letale: lo dimostra uno studio presentato al meeting della Società Europea di Cardiologia di Siviglia, in spagna: la depressione aumenta di 5 volte il rischio di morte dei pazienti con insufficienza cardiaca.

disturbi-cardiaci2
La depressione aumenta il rischio di morte dei cardiopatici

Secondo lo studio del team di ricercatori guidato da John Cleland, i pazienti non depressi affetti da disturbi cardiaci hanno un rischio di morte più basso dell’80%, nello stesso lasso di tempo (è stato calcolato un anno).

Lo studio è stato condotto su 200 pazienti con insufficienza cardiaca, 103 non depressi, 27 con lieve depressione e 24 con depressione grave: sono stati seguiti nei 302 giorni dalla dimissione dall’ospedale e 27 di loro sono deceduti. I decessi hanno riguardato nella maggior parte dei casi proprio i pazienti colpiti da depressione moderata o grave.

Questo dimostra che la depressione è fortemente legata alla morte che avviene nell’anno successivo dalle dimissioni dei pazienti dall’ospedale.

di Redazione