La formula matematica per scoprire qual è il taglio di capelli perfetto per noi

Scegliere il nuovo taglio di capelli non è assolutamente facile: a noi donne piace darci un taglio ogni tanto, perché cambiare look ci permette di affrontare una sfida, prima di tutto con noi stesse. Eppure, anche se abbiamo deciso di prendere appuntamento dal parrucchiere, siamo sempre indecise sul taglio dei capelli, soprattutto se li abbiamo molto lunghi. Come fare per non sbagliare? Chiedere consiglio al parrucchiere potrebbe non bastare, ma ecco che la matematica arriva in nostro soccorso.

Ebbene sì, la matematica, proprio quella materia che abbiamo particolarmente odiato ai tempi della scuola, viene in nostro soccorso per aiutarci a scegliere il taglio migliore di capelli. Basta affidarsi alla teoria degli angoli, ideata dall’hairstylist John Freida, che di capelli ne capisce molto e ha visto migliaia di visi nel corso della sua carriera.

Per capire qual è il taglio di capelli più adatto per ogni persona, bisogna calcolare quanto misura l’angolo della mascella. Per tutte le donne con un angolo della mascella inferiore di 5,7 centimetri, via libera ai capelli corti, anche cortissimi, mentre per tutte le altre sì soslo ai capelli lunghi.

Adesso, andate nella camera dei bambini o riesumate il portapenne di quando andavate voi a scuola. Prendete un righello e misurate con questo strumento la distanza che c’è tra il mento e il lobo dell’orecchio, sì quello dove andate a infilare i vostri orecchini. Se il risultato supera i 5.7 centimetri, andatevi piano con le forbici.

In caso contrario, se l’angolo della mascella dovesse essere inferiore ai 5.7 centimetri, potete letteralmente sbizzarrirvi, anche con i tagli super corti che vanno tanto di moda in questo periodo.

Che ne dite, potrebbe funzionare?

di Redazione