La ginnastica perfetta anche durante il ciclo

Siamo stanche, spossate e l’ultima cosa che vorremmo fare è muoverci, ma, al contrario di quanto possiamo pensare o volere, fare ginnastica durante il ciclo fa bene al nostro organismo, anche per alleviare il senso di stanchezza e i dolori vari ed eventuali che purtroppo ci fanno visita ogni mese.

Crampi durante il ciclo

Se ci sembra che la nostra forma fisica sia instabile durante il ciclo mensile, non lo stiamo solo immaginando: gli ormoni hanno effetti reali sui livelli di energia, forza, possibilità di ferirci oltre che sul modo in cui il corpo risponde all’esercizio. A seconda del giorno, gli ormoni possono andare a influire negativamente su qualunque sforzo ginnico, ma anche permetterci di allenarci nel miglior modo possibile. Ognuna di noi risponde diversamente ai cambiamenti ormonali, questo è ovvio, ma non per questo bisogna smettere di seguire la propria routine.

L’obiettivo deve essere quello di massimizzare i benefici di un esercizio fisico costante e per fare ciò bisogna ascoltare il proprio corpo e sincronizzare la ginnastica con il ciclo.

La settimana del ciclo (giorni 1 a 7)

yoga
Yoga

I primi giorni possono essere quelli più difficili per convincere noi stesse a muoverci: dolori, stanchezza e irritabilità possono essere solo alcune delle ragioni per cui l’esercizio fisico sembra essere il peggior nemico. Ma prendere una pausa di sette giorni ogni mese non farebbe bene al percorso di raggiungimento dei nostri obiettivi. Basta scegliere il giusto esercizio: magari evitiamo la lezione di danza, di zumba o la lunga corsa e scegliamo una bella camminata o una sessione di yoga. Ci permetteranno di rilassarci e nello stesso tempo mantenere il corpo in esercizio.

La settimana dopo il ciclo (giorni 7 a 14)

KickboxingWoman
Kick boxing

Quando il ciclo termina, i livelli di testosterone ed estrogeni cominciano ad aumentare. Il testosterone aiuta a scolpire la massa muscolare, mentre gli estrogeni supportano i tessuti che mantengono legati i muscoli alle ossa. Per questi motivi, questo è il momento giusto per rassodare e allenarsi al massimo: sì a boot-camp, corse, kick-boxing e ginnastica cardio.

Terza settimana del ciclo (giorni 15 a 21)

Dopo il 14esimo giorno, il livello di estrogeni cala, così come l’energia. E’ infatti in questi giorni che l’esercizio fisico può risultare più stancante. Potrebbe essere la settimana giusta per una cardio più posata e lenta, come una lunga corsa. E perché no, anche per un paio di giorni di meritato riposo.

Quarta settimana, prima che il ciclo torni (giorni 21 a 28)

running
Running

A questo punto il corpo si sta preparando per il ciclo con una impennata di progesterone e con possibili crampi, dolori al seno e ritenzione idrica che ci fanno sentire tutte davvero poco attraenti – qualunque sia l’outfit. Potrebbe anche aumentare di poco la temperatura corporea, il che non andrebbe a inficiare sulla performance in palestra, ma di sicuro ci farebbe sudare di più. In questi giorni ciò che vorremmo veramente è saltare la ginnastica (e si ritorna all’inizio), ma il trucco è spingerci a farla perché ci migliora il livello delle endorfine (quindi l’umore) e ci farà sentire effettivamente meglio. Più sudore? Più liquidi espulsi. Si vince solo.

Seguire questi consigli non è facile, è vero, ma il ciclo non può essere una scusa per non amarci e riguardarci. E poi, con tutto questo movimento, nessuna si sentirà in colpa per quel cucchiaio di gelato o di Nutella in più. Dopotutto siamo pur sempre in “quei giorni lì”, no?

di Melania Rusciano