Lavarsi bene le mani riduce i contagi del 40%

 

Lavarsi le mani è importante. E’ una questione di igiene, ma anche di salute: insegnare ai bambini a lavarsi bene le mani è di fondamentale importanza per evitare contagi e passaggi di batteri attraverso l’organismo. Eppure sono ancora moltissime le persone che ignorano questa basilare norma di igiene. Tanto che oggi è stata istituita anche la Giornata Mondiale dedicata all’igiene delle mani, ideata dall’Oms.

Lavarsi le mani
Lavarsi le mani

Se seguissimo le più basilari norme igieniche, lavandoci spesso le mani con acqua e sapone, i contagi si potrebbero ridurre del 40%: quasi la metà delle infezioni contratte, infatti, possono essere riconducibili alla non curanza delle persone, che non si lavano bene le mani. E la cosa accade soprattutto negli ospedali.

Le mani andrebbero lavate con cura, strofinando per almeno un minuto. Il sapone deve essere sempre utilizzato insieme all’acqua e non andrebbero utilizzati gli asciugamani usati da altre persone, per evitare il contagio in fase di asciugatura. La carta usa e getta è sempre da preferire.

Mai toccare i rubinetti, preferendo il sapone liquido a quello solido.

Semplici normi da tenere a mente sempre e non solo nella Giornata Mondiale dedicata all’igiene delle mani.

di Redazione