Le parrucche da principessa per le bambine malate di cancro

 

Dall’Alaska ci arriva una bellissima iniziativa. Holly Christensen è un’infermiera di Palmer, che assiste ogni giorno i bambini malati di cancro. Per far tornare il sorriso ai suoi piccoli pazienti, la donna, dopo aver affrontato la malattia con la figlia di una sua cara amica, ha avuto un’idea splendida: realizzare delle parrucche da principessa per le bambine malate di cancro. Un modo per far tornare a sorridere, anche solo per un momento, queste piccole e coraggiose pazienti, durante i lunghi cicli di chemioterapia.

parrucche-bambine-malate-cancro1
Trecce di lana per le bambine malate di cancro

Holly Christensen ha avuto questa idea quando Lily, la figlia di 3 anni di un’amica si è ammalata di cancro: sapeva a cosa sarebbe andata incontro, soprattutto con la chemioterapia. Avrebbe perso tutti i suoi amati capelli e da qui l’idea di rendere meno doloroso il trattamento, realizzando per lei una treccia bionda come quella di Rapunzel:

parrucche-bambine-malate-cancro2
In questo modo le piccole pazienti affrontano meglio la chemioterapia

Accettare di perdere i capelli è sempre molto difficile per i pazienti malati di cancro, soprattutto a 3 anni, così ho pensato che la treccia le avrebbe potuto dare un po’ di gioia e forza per affrontare questo momento della sua vita“.

parrucche-bambine-malate-cancro3
Oggi la sua idea fa parte di un’iniziativa più ampia, The Magic Yarn Project

E da quel giorno l’infermiera ha cominciato a realizzare altre parrucche per i piccoli pazienti che le chiedevano di avere le trecce di Rapunzel o di Elsa. E’ nato online anche un progetto di crowdfunding, The Magic Yarn Project, per raccogliere fondi e creare parrucche pensate appositamente per i piccoli malati di cancro.

di Redazione