Mai più vesciche ai piedi col cerotto nelle scarpe

Le scarpe nuove sono sempre una gioia, solo che spesso e volentieri sono anche un dolore. Questo perché possono provocare delle dolorose e fastidiose vesciche ai piedi legate allo sfregamento e alla rigidità tipica della scarpa nuova. Quando si è piccini le nostre madri per ovviare al problema (di solito sul tallone, ma con le ballerine a volte le vesciche si formano anche sullo scollo della scarpa), cosa fanno? Ci mettono un bel cerottone sul tallone. Che da piccoli può anche andare bene, ma quando siamo più grandicelli non è proprio bello vedere quella scarpa elegante col cerotto che sbuca fuori sul tallone.

Questo è il cerotto da usare nelle scarpe
Questo è il cerotto da usare nelle scarpe

C’è però un trucco, da quando l’ho provato il mio rapporto con le scarpe è cambiato: bisogna agire prima che si formi la vescica.

Dovete mettere il cerotto all’interno della scarpa, non sul piede, nel punto di maggior sfregamento e fastidio: io uso il cerotto ritagliabile, in modo da poterlo applicare su misura. Mettetelo a filo del bordo della scarpa, in modo che non si veda dall’esterno: in questo modo non si formeranno le vesciche perché ci sarà il cerotto a fare da cuscinetto contro il bordo rigido della scarpa e non si vedrà nessun cerotto all’esterno.

Dopo un po’ tenderà a staccarsi, ma basta applicarne uno nuovo tutte le volte. E anche le scarpe che prima non riuscivate a mettervi per il dolore, adesso diventeranno le vostre migliori amiche.

di Laura Seri