Make up baking, cos’è e perché è utile

 

Il mondo del make up è immenso e variegato, fatto di colori, sfumature, texture e tecniche che cambiano così velocemente che spesso non abbiamo nemmeno il tempo di impararne una che subito viene sostituita dalla successiva. L’obiettivo però resta sempre uno: raggiungere il make up perfetto, “flawless” come dicono gli anglofoni, cioè senza alcun difetto. E il make up baking si avvicina a quanto di più perfetto ci sia.

2764e553-e479-45ff-a906-3279be9db252
Baking: prima e dopo

Se non avete mai sentito parlare di baking ci siamo qui noi per spiegarvelo. Il termine inglese – che significa letteralmente “cuocere” – è utilizzato da anni nella community drag e si riferisce al lasciare in posa della cipria traslucida sul viso per 5-10 minuti. Il calore della pelle permetterà al correttore e al fondotinta (applicati in uno step precedente) di fissarsi per bene. Successivamente bisogna eliminare l’eccesso di cipria con un pennello molto grande, lasciando spazio a un finish assolutamente perfetto. Il make up artist di Kim Kardashian, Mario Dedivanovic, lo usa spesso sulla signora West, che nelle foto ha una pelle sempre perfetta.

maxresdefault_9
Kim Kardashian

Prendete carta e penna, è il momento di imparare a ottenere un make up senza difetti per le vostre occasioni speciali. Eh sì, perché questa tecnica non è esattamente facile da riprodurre, né veloce. Quindi dimenticate di poterla fare appena sveglie la mattina prima di andare a lavoro, ma conservatela per le feste o i momenti in cui ci saranno tante foto da fare! Ecco una guida:

Idratate la zona degli occhi

Applicate una crema specifica per la zona per idratarla al meglio ed eliminare linee. Potete usare la Kiehl’s Creamy Eye Treatment with Avocado.

Applicate uno strato molto spesso di correttore…

Se il correttore è ben fissato non tenderà a creare segni o a inserirsi nelle rughette della pelle. Il modo migliore per applicarlo è sicuramente una Beauty Blender.

… e poi un secondo strato

Se non volete esagerare, potete saltare questo step e otterrete comunque un buon risultato. Ma per un trucco ancora più duraturo, applicate altro correttore e utilizzate la spugna per fissarlo bene senza alcuna riga. Potete usare il Lasting Perfection Concealer di Collection che ha una coprenza e una durata molto buone.

Applicate la cipria traslucida

Usate un pennello ampio e morbido per applicare la cipria sui due strati di correttore. Non badate alla quantità, siate generose. Potete usare la Translucent Loose Powder di Shiseido.

Lasciate “cuocere” il vostro make up

Prendete una spugna appuntita e spruzzatevi un fissatore di make up, come il Fix Plus di MAC. Poi affondate la spugna nella cipria e applicatela gentilmente sulla zona sotto gli occhi, dove avete applicato il correttore. Lasciatela in posa per 5-10 minuti.

Togliete la cipria in eccesso

Aiutatevi con un pennello grande e morbido (come il 106 di Zoeva) e una cipria compatta. Con poco prodotto sul pennello, passatelo con movimenti circolari nell’area sotto gli occhi per eliminare la cipria traslucida in eccesso, ma continuare a creare più coprenza con quella compatta e sfumare il tutto per adattarlo bene al vostro colorito.

Pronte a cucinare il vostro trucco?

di Melania Rusciano