Mangiare nei giusti orari ci fa perdere peso

Molto spesso ci chiediamo perché, nonostante la dieta che seguiamo, non perdiamo peso. E magari facciamo anche tanta attività fisica, ma niente, quei chili di troppo non ne vogliono sapere di andare via. C’è un motivo se non perdete peso: non mangiate nei giusti orari. Non sono importanti solo le quantità di cibo che ingurgitiamo, ma anche gli orari in cui mangiamo, come confermato da un recente studio condotto su un gruppo di topolini.

Lo studio ha preso in esame dei topolini alimentati quando volevano o a orari ben precisi. Chi era costretto a mangiare entro un numero ristretto di ore, 12 al giorno, perdeva peso, senza nemmeno dover ridurre le calorie totali dei suoi pasti.

Joseph Takahashi, coordinatore della ricerca, spiega: “Tradotto sugli uomini, il nostro esperimento indica che una dieta è efficace solo se le calorie vengono assunte durante il giorno, quando siamo svegli e attivi“.

La crono nutrizione è del resto realtà da molto tempo: è un regime alimentare che si basa sui ritmi circadiani che non regolano solo il ciclo sonno-veglia, ma anche il metabolismo, facendo in modo che il nostro corpo immagazzini meglio o peggio le calorie che mangiamo.

Oltre a tenere conto delle calorie che portiamo nei nostri piatti, dunque, dovremo dare un’occhiata anche all’orologio, cercando di mangiare quando il nostro metabolismo è maggiormente attivo e, quindi, ci consente di bruciare grassi e zuccheri, conservando solo il necessario per darci il massimo dell’energia.

Questo si traduce in un divieto assoluto di pasti notturni… Ma lo sapevamo già che ci facevano male, non è vero?

di Redazione

  • In questo articolo:
  • Diete