Perché mangiare in fretta il gelato fa venire il mal di testa?

 

Vi è mai capitato di mangiare un gelato in fretta o di bere una bibita ghiacciata e subito dopo avere un fortissimo mal di testa? Si tratta di quella che viene anche chiamata emicrania da gelato o cervello ghiacciato, una forma di ganglioneuralgia sfenopalatina provocata dalla vasocostrizione dei vasi del palato a contatto con il cibo ghiacciato. Quando la temperatura della bocca torna normale, ecco che si ha una vasodilatazione: a questo punto i recettori del dolore del palato percepiscono la vasodilatazione e mandano un segnale al nervo trigemino.

Attenzione all'emicrania da gelato
Attenzione all’emicrania da gelato

Il cervello interpreta questo segnale come se fosse un dolore di provenienza dalla fronte ed ecco che arriva il mal di testa. Ma questa è solo una delle possibili spiegazioni.

Un’altra sostiene che l’arteria cerebrale anteriore subisca una vasocostrizione come meccanismo di difesa del cervello: visto che il cervello patisce il freddo, ecco che per proteggersi aumenta il volume di sangue caldo circolante nella zona. Ma questo aumento improvviso provoca dolore e mal di testa.

Questo tipo di mal di testa si manifesta velocemente, in pochi secondi e di solito raggiunge un picco di dolore simile a una coltellata in 30 secondi, raramente dura più di 5 minuti.

di Laura Seri