Perché si formano i punti neri?

 

I punti neri o comedoni aperti derivano dall’apertura dei punti bianchi o comedoni chiusi. Questi ultimi sono ammassi di sebo, batteri e cheratina che si accumulano all’interno dei follicoli piliferi. Quando a causa dell’aumento del loro contenuto questi punti bianchi si dilatano e aprono ecco che a causa dell’ossidazione lipidica e della melanina diventano punti neri. Tutti possiamo sviluppare punti neri, ma è tipica la loro presenza durante l’adolescenza dove fanno da apripista per l’acne giovanile.

Punti neri e acne in un adolescente
Punti neri e acne in un adolescente

La causa dell’aumento di punti neri durante l’adolescenza è legata ad ormoni come il testosterone che stimolano la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, rendendo più facile l’ostruzione dei follicoli piliferi. Anche in caso di seborrea si nota un aumento di punti neri.

Una pulizia non adeguata del viso può provocare a sua volta la comparsa di comedoni, così come l’uso di trucchi troppo oleosi o creme grasse.

Foto: FlickrFlickr

di Laura Seri