Piangere per un film fa bene!

 

Chi ha detto che sorridere alla vita è la panacea di tutti i mali? Anche un bel pianto liberatoria a volte può aiutare!
Secondo una recente indagine, infatti, chi piange davanti a un film, dopo circa 20 minuti, è più felice rispetto a chi è rimasto a ciglia asciutte.

Nella ricerca, pubblicata su ‘Motivation and Emotion’ e descritta sul ‘Daily Mail’, un gruppo di volontari ha visto ‘La vita è bella’ o ‘Hachico – Il tuo miglior amico’.
Il film che è valso l’Oscar a Roberto Benigni ha fatto piangere il 45% degli spettatori, mentre la storia del cane devoto il 60%.

jennifer-aniston-cake-film_980x571
Piangere per un film fa bene!

Ma la scoperta più interessante è che, 20 minuti dopo la visione, chi aveva pianto è risultato più felice e si è sentito meglio rispetto agli altri spettatori.
E dopo un’ora stava ancora meglio.
Secondo Asmir Gracanin della Tilburg University piangere può scatenare il rilascio dell’ormone del buonumore. Insomma un buon pianto alla fine è un sistema per sentirci meglio.

di Eliana Avolio