Quali esercizi Yoga fare per migliorare la digestione?

 

 

Ci sono determinate posizioni Yoga che ci permettono di aiutare la digestione. Se dopo mangiato avete una fastidiosa sensazione di tensione all’addome, potete partire dalla posizione del loto tradizionale (gambe incrociate). I palmi delle mani vanno tenuti uno contro l’altro a livello del torace e premono fra di loro. Ora abbassate il tronco, ruotatelo a destra e alzate il viso per guardare in alto. La posizione va mantenuta per un minuto, poi si fa la stessa cosa a sinistra.

In forma facendo Yoga
In forma facendo Yoga

Poi mettetevi a quattro zampe a cagnolino, flettete la schiena verso l’alto in modo che il mento tocchi il petto mentre inspirate, poi ritornate alla posizione iniziale e questa volta espirando portate il viso in alto. Si fa per almeno cinque vole.

La seconda posizione prevede una partenza seduti sui polpacci, un asciugamano deve essere arrotolato fra le caviglie. La testa deve essere dritta: ora ruotate il torace a destra bloccandovi quando il mento avrà superato le spalle. Rimanete fermi per almeno dieci secondi, tornate indietro e rifate la stessa cosa a sinistra.

Poi si rifà la stessa cosa, ma da seduti. Si parte a gambe incrociate, poi si solleva il ginocchio sinistro e lo si fa passare sopra la gamba destra con ginocchio flesso all’altezza del torace. Si ruota il busto come prima, sempre rimanendo fermi per dieci secondi e poi si torna all’inizio, usando l’altra gamba. Questo esercizio è utile per ridurre il gas nell’addome.

Per terminare la sequenza, bisogna tornare seduti sui polpacci, le mani appoggiate sul tappetino che scivolano in avanti per arrivare ad una posizione con la fronte appoggiata a terra. Si rimane così un paio di minuti per aiutare il cibo a passare da stomaco a intestino.

di Laura Seri