Quali sono i sintomi dell’astinenza da vacanze?

 

Tutti ne soffriamo. E l’inverno è la stagione peggiore. I sintomi sono precisi, chiari, netti e dovrebbero farci capire che è ora di rivolgerci a un esperto, non possiamo più rimandare. Di cosa stiamo parlando? No, non di una malattia rara o di una patologia incurabile, ma di una sindrome facile da risolvere: basta prenotare una vacanza. Ebbene sì, esiste l’astinenza da vacanze: dopo un’estate fatta di viaggi, la stagione fredda non ci riserva solamente il raffreddore, ma anche una vera e propria astinenza di tutto cià che una vacanza rappresenta per noi.

Tristezza portami via...

A dirlo, in un recente sondaggio, lastminute.com, che ha analizzato i sintomi nei diversi paesi d’Europa. In Italia i segnali più comuni dell’astinenza da vacanze sono:

Stress
Stanchezza
Tristezza
Autocommiserazione
Frustrazione

Altri segnali possono essere la sensazione di stare per esplodere ed essere al limone, di essere oberati dal lavoro e poco produttivi, la scarsa concentrazione. Se pensiamo che l’ultima vacanza che ci siamo concessi, se ce la siamo concessa, risale a luglio-agosto, la tristezza ci assale.

Per fortuna che per guarire basta davvero poco: i ponti autunnali e invernali si avvicinano, così come le vacanze natalizie. Approfittiamo per partire, ne va della nostra salute… E non si scherza con la salute!

Allora che aspettate, che il viaggio abbia inizio per non soffrire più di astinenza!

di Redazione