Ribes nero: proprietà e benefici

 

Il ribes nero o Ribes nigrum è un frutto a bacche che, oltre ad essere buono, ha anche numerosi effetti benefici sulla nostra salute. Dal gusto decisamente più intenso, i frutti maturano fra agosto e settembre. Come rimedio naturale si usano tutte le sue parti: frutti, foglie e gemme. E’ estremamente ricco di glicosidi e flavonoidi, soprattutto le gemme, quindi si usa per ridurre l’infiammazione o come antiallergico in quanto è capace di stimolare la produzione di cortisolo dalla surrenale.

Le bacche del ribes nero
Le bacche del ribes nero

E’ ricco di oli essenziali, quindi viene inserito anche negli elenchi di rimedi naturali adatti al raffreddore o alle bronchiti. Le foglie contengono parecchi polifenoli e triterpeni che si usano per stimolare la diuresi, depurare l’organismo e anche abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

I frutti, invece, hanno tantissima vitamina C e sono ricchi di flavonoidi e antociani, usati per ridurre le infiammazioni e proteggere i vasi sanguigni.

Proprio per tutti questi motivi il ribes nero trova impiego nei casi di raffreddore, bronchite, influenza, mal di gola, allergia (anche dermatite allergica, non solo asma o rinite allergica), dolori ossei e muscolari, per stimolare la diuresi, ridurre le tossine e il colesterolo.

di Laura Seri