Rimedi della nonna contro il prurito ai piedi

 

Le cause di prurito ai piedi sono tantissime, possiamo avere forme di allergia, atopia, micosi, parassiti, scarsa igiene del piede, diabete mellito, patologie epatiche, stress, gravidanza, sostanze irritanti (anche il cloro della piscina), esposizione al sole,  psoriasi, dermatite seborroica… in tutti questi casi si ha un forte prurito ai piedi, localizzato sotto la pianta dei piedi, sulle dita, sopra il piede o interdigitale. Il prurito può essere poi accompagnato o meno da eritema, bolle, vescicole e gonfiore.

Piedi che prudono
Piedi che prudono

Oltre ai farmaci che vi prescriverà il vostro dermatologo in base alla diagnosi fatta, ci sono dei rimedi naturali e della nonna che si possono usare per alleviare il prurito ai piedi:

1) piante e oli essenziali: vanno bene la calendula per la sua azione antinfiammatoria e lenitiva; ortica per la sua azione antiallergica; camomilla per l’azione lenitiva; menta piperita per l’azione antipruriginosa e antisettica; lavanda per l’azione calmante e lenitiva; aloe vera per l’azione rinfrescante e antinfiammatoria. In tutti questi casi si possono fare dei pediluvi con le foglie e i fiori secchi, usare gli oli essenziali diluiti o anche provare le pomate a base di queste piante

2) pediluvio con bicarbonato: è un vecchio rimedio della nonna ad azione antisettica e lenitiva. Si mescolano 2-3 cucchiai di bicarbonato di sodio in acqua

3) massaggio con olio di oliva: ha proprietà emollienti e calmanti se massaggiato direttamente sulla parte che prude

4) pediluvio con avena: mescolate 3-4 cucchiai di avena in acqua, aiuta in caso di prurito da pelle secca e disidratazione

5) aceto di mele: si usa quando il prurito è provocato da micosi o infezione, applicandolo sulla parte che prude

6) aglio: ha azione antibatterica, quindi si usa nel prurito da infezione strofinandolo sulla parte che provoca prurito

di Laura Seri