Rimedi naturali contro le apnee notturne

 

Le apnee notturne sono uno dei disturbi del sonno più diffusi e sono anche abbastanza gravi in quando non respirando non ossigeniamo l’organismo.  Si può manifestare o come una respirazione superficiale o come una pausa vera e propria durante la quale non respiriamo, cosa che a sua volta provoca sonno leggero e mancanza di riposo, con tutte le conseguenze: irritabilità, minor rendimento e sonnolenza durante il giorno. Ci sono diversi trucchi per cercare di ridurre le apnee notturne.

Dormire supini aumenta il rischio di apnee notturne
Dormire supini aumenta il rischio di apnee notturne

Il primo consiste nel dormire su un fianco, puntellandoci con un cuscino: questo favorisce l’entrata dell’ossigeno nei polmoni. Poi potete tenere la testa più sollevata: non usate due cuscini se no vi viene il torcicollo. Mettete piuttosto un cuscino sotto il materasso al livello della testa. Anche smettere di fumare, bere alcolici, non mangiare troppo a cena e ridurre il peso se si è in sovrappeso aiutano.

Ci sono però dei rimedi naturali che possiamo provare in caso di apnee notturne:

1) valeriana: utile per tutti i disturbi del sonno, dalle apnee notturne agli incubi, all’insonnia e anche al sonno superficiale

2) olio essenziale di camonilla: ha effetto rilassante

3) olio essenziale di lavanda: aiuta a ridurre lo stress

4) olio essenziale di enagra: riduce l’infiammazione delle vie respiratorie

5) olio essenziale di eucalipto: riduce la congestione delle vie respiratorie

di Laura Seri