Rimedi naturali contro le emorroidi

Esiste qualcosa di più fastidioso e doloroso delle emorroidi? Probabilmente sì, ma quando si scatenano in quel momento non riusciamo a pensare ad altro. Le cause di emorroidi possono essere diverse, al primo posto troviamo un’alimentazione non corretta (molte persone lamentano le emorroidi quando mangiano cibi troppo piccanti, speziati o quando bevono troppi alcolici), ma non dimenticare che anche problemi di circolazione, disturbi ormonali, fumo e stress possono causarle. E le emorroidi sono qualcosa che le donne incinte conoscono purtroppo bene.

La camomilla è utile contro le emorroidi
La camomilla è utile contro le emorroidi

Probabilmente il vostro medico vi avrà prescritto una terapia per le emorroidi, magari potreste meditare se aggiungere anche qualcuno di questi rimedi naturali contro le emorroidi:

1) ippocastano: è forse il rimedio naturale più usato per combattere le emorroidi. Lo trovate sotto diverse formulazioni, sia compresse che pomate, pronto all’uso. Inoltre esiste anche il corrispettivo rimedio omeopatico

2) cipresso: è ricco di flavonoidi e polifenoli capaci di migliorare la circolazione sanguigna. Utile sia in caso di emorroidi che di vene varicose

3) elicriso: ha azione analgesica, antiedemigena e antinfiammatoria. Si trova sotto forma di pomata, utile sia per le emorroidi interne che esterne

4) aloe: il gel di aloe, sia sotto forma di pomata che ottenuto dalla foglia carnosa, è utile in caso di emorroidi esterne e interne. Conviene lasciarlo in frigo in modo che oltre all’azione del gel, ci sia anche quella del freddo, riducendo dolore, prurito e gonfiore

5) foglie di rovo: sembra che il cataplasma di foglie di rovo aiuti a ridurre i sintomi legati alle emorroidi. Bisogna far bollire per 30 secondi 50 grammi di foglie di rovo in 50 millilitri di acqua. Poi filtrate, tritate le foglie e applicate sulle emorroidi

6) amamelide e centella: hanno azione vasoprotettiva, ma bisogna farsi fare le preparazioni dall’erborista in quanto variano a seconda della gravità del problema

7) psillio: in caso di emorroidi provocate dalla stipsi, bere l’acqua in cui avete messo i semi di psillio aiuta a svuotare l’intestino più facilmente

8) fibre: sempre nell’ottica della stipsi, ricordatevi di modificare la dieta aggiungendo più fibre vegetali insolubili per cercare di regolarizzare l’intestino. Funziona solo se bevete abbastanza acqua, altrimenti otterrete l’effetto opposto. Attenzione: anche diete troppo ricche di fibre possono provocare stitichezza, quindi valutate bene la situazione col vostro medico o dietologo

9) acqua delle prugne: sempre parlando di stipsi, dovete lasciare delle prugne secche ammollo in acqua per una  notte. Poi dovrete filtrare l’acqua e berla al mattino a stomaco vuoto. Le prugne poi le mangiate a colazione o a metà mattina

10) camomilla: per le emorroidi si usa il decotto di camomilla. Quando si è raffreddato si applica sulle emorroidi facendo dei lavaggi

Foto: By AlvesgasparOwn work, CC BY 2.5, Link

di Laura Seri