San Valentino: la dieta dei 3 giorni più 3

 

Tra appena quattro giorni è San Valentino e chi festeggia di certo non rinuncerà a una serata romantica.
Il tempo a nostra disposizione è davvero poco per pensare di perdere grosse quantità di peso, ma quello che potete fare è tornare a mangiare in maniera corretta seguendo una dieta detox che prevede il consumo di alimenti facilmente digeribili allo scopo di sovraccaricare meno il fegato eliminando le scorie e i liquidi in eccesso.
Non esistono diete disintossicanti o di preparazione a eventi festivi che consentano in pochi giorni di perdere peso e di acquistare le agognate giuste forme, ma quella che vi sto per consigliare è uno schema dimagrante che può essere effettuato i tre giorni precedenti e anche quelli successivi alla festa di San Valentino.

È importante che nei 3 giorni pre e post San Valentino l’alimentazione sia più proteica, come vedrete nello schema che vi propongo.

Gli alimenti detox

Gli alimenti detox.

Per far sì che il corpo possa espellere le tossine accumulate, l’acqua è certamente il miglior veicolo.
In particolare, il consumo di acqua e limone o acqua con aceto di mele, dalle proprietà alcalinizzanti e blandamente drenanti, nonché di tisane con specifiche azioni depurative.
Per depurarsi è importante, inoltre, includere nell’alimentazione frutta e verdura dei cinque colori (bianco, verde, giallo-arancione, rosso, blu-viola), fondamentale poiché ogni colore corrisponde a diversi gruppi di microelementi.
Anche i grassi sono un elemento imprescindibile in una nutrizione detossinante, purché si tratti di quelli “buoni”: semi, frutta secca e oleaginosa, olio extravergine di oliva e avocado sono infatti vere e proprie miniere di sostanze antiossidanti e regolatrici.

dieta-delle-uova
Prediligere pasti proteici, come le uova

I pasti da seguire

In questo caso bisogna seguire una sola regola: fare una colazione da re, un pranzo da principi e una cena da poveri.
Dare più spazio alla colazione è fondamentale perché a prima mattina l’organismo ha bisogno di tutte le energie per iniziare la giornata, per poi ridurle nel corso del tempo. Concludere, invece, con una cena leggera è il modo migliore per consentire oltre che un’ottima digestione anche un buon riposo.

 

mantenimento-dieta-plank
La bilancia rileverà subito la variazione di peso

Lo schema alimentare

Bere 8-10 bicchieri di acqua al giorno distribuiti in maniera corretta durante tutta la giornata.

COLAZIONE 

– Una bevanda calda (Es. Acqua e limone o tè o tisane)
– Un alimento proteico (1 Yogurt magro o 1 bicchiere di latte o 4 fette prosciutto crudo o tacchino o bresaola o 100gr. ricotta o 1 uovo)
– Un alimento glucidico (1 cucchiaio di miele, 1 frutto, 1 fetta di pane integrale o di segale)
– Semi oleosi (4 gherigli di noci o 3-4 mandorle o nocciole o pinoli o altro seme oleoso)
– Caffè, se gradito, non zuccherato

SPUNTINO MATTINA

– Un frutto di stagione

PRANZO

– Una porzione libera di verdura cruda (consente di iniziare il pasto con meno fame)
– Un piatto proteico a scelta (carne magra o pesce senza limiti di quantità o uova)
– Una porzione di verdura cotta (prediligete verdura di stagione e variate)
– Una porzione di pane (integrale o di segale. Meglio se tostato perché asciuga l’acqua in eccesso)

SPUNTINO POMERIGGIO

–  Un frutto di stagione

CENA

– Una porzione libera di verdura cruda (consente di iniziare il pasto con meno fame)
– Un piatto proteico a scelta (carne magra o pesce senza limiti di quantità o uova)
– Una porzione di verdura cotta (prediligete verdura di stagione e variate)
– Una porzione di pane (integrale o di segale. Meglio se tostato perché asciuga l’acqua in eccesso)

Condimenti

Per condire, si possono utilizzare 3 cucchiaini di olio a pasto, da utilizzare sia per cucinare sia a crudo.

di Eliana Avolio