Se amate i cibi grassi ecco di chi è la colpa

 

Se i cibi grassi vi attirano come mosche al miele e pensate sia colpa vostra, sappiate che non è del tutto così. Vi siete mai chiesti perché alcune persone sono maggiormente attratte dagli alimenti più grassi e che fanno più male, mentre altre persone sembrano immuni dal loro fascino? Perché ci sono persone che amano i dolci e altri che proprio non li gradiscono? Semplici abitudini alimentari, scelte a tavola o c’è qualcos’altro? Bene, sappiate che c’è qualcos’altro: se vi piacciono i cibi grassi, prendetevela con i vostri geni!

Impossibile dire di no!
Impossibile dire di no!

Secondo i ricercatori dell’Università di Cambridge, infatti, pare che i geni possano influenzare le nostre scelte alimentari. Sia nel bene sia nel male: per questo motivo ci sono persone maggiormente attratte dai cibi che contengono molti grassi o molti zuccheri e altre persone che, invece, non li gradiscono proprio e non perché fanno male o per questioni etiche, ma proprio perché non sono attratti.

Lo studio è stato condotto su un gruppo di volontari che in un primo momento dovevano servirsi in un buffet mangiando tutto quello che volevano, preparato con un korma di pollo, una ricetta indiana preparata in tre varianti (a basso contenuto di grassi, a medio contenuto di grassi e ad alto contenuto di grassi). Il gruppo era formato da persone magre, obese e obese con un fidetto nel gene MC4R. Proprio questi ultimi erano più attratti dal pollo più grasso…

Un altro test condotto sul dolce Eton mess, fatto con fragole, panna e meringa, sempre preparato nelle tre varianti in base al contenuto di grassi, hanno dimostrato che le persone con il gene modificato apprezzavano meno il dolce con più zuccheri, mangiando meno dolci.

di Redazione