Soffri di insonnia? Puoi sconfiggerla in 57 secondi

 

Un medico di Harvard, tale Andrew Weil, sostiene di aver messo a tecnica di auto-rilassamento in grado di conciliare il sonno in soli 57 secondi, mediante il ricorso ad una particolare processo incentrato sulla respirazione.
Second il dottor Weil, sarebbe infatti sufficiente inspirare profondamente per 4 secondi, trattenere il fiato per 8 secondi, espirare per 8 secondi e ripetere la pratica per 3 volte, giungendo quindi a quel totale di 57 secondi funzionale al tanto agognato addormentamento.

La bizzarra tecnica, testata con successo su un gruppo di pazienti affetti da insonnia, si baserebbe sulla capacità di concedere al corpo umano quel surplus di ossigenazione necessario ad eliminare le tensioni generate dallo stress e a produrre una sensazione complessiva di rilassamento rapidamente destinata a sfociare in un sonno effettivo.

In quest’ottica, il dottor Weil raccomanda di porre la massima attenzione sulla seconda fase del processo, vale a dire su quella in cui l’aria si trova immagazzinata all’interno dei polmoni per 7 secondi, andando a rappresentare l’elemento cruciale della tecnica, dalla quale dipende la capacità di assorbire l’ossigeno necessario alla riuscita.

Come si dice… tentar non nuoce!

di Eliana Avolio