Stressata? Prova la respirazione coerente

Stanche, nervose, ansiose e stressate? Forse provare il nuovo metodo della respirazione coerente potrebbe aiutarvi a ritrovare il vostro equilibrio. Secondo alcune ricerche, uno stress emotivo potrebbe perturbare l’equilibrio fra psiche e sistema nervoso autonomo. Quest’ultimo è formato dal sistema parasimpatico (controlla le funzione involontarie del corpo) e dal sistema simpatico. Stress e negatività fanno sì che il sistema simpatico sia in un perenne stato di eccitazione: il corpo reagisce a questa condizione pensando di essere in un continuo stato di emergenza.

Rilassiamoci respirando
Rilassiamoci respirando

Per evitare tutti gli effetti secondari di una continuativa stimolazione del sistema simpatico, ecco che la dottoressa Patricia Gerbarg del New York Medical College, ci spiega che la respirazione potrebbe correre in nostro soccorso. Secondo la dottoressa, inspirando si attiva lo stato simpatico, mentre quando espiriamo attiviamo lo stato parasimpatico.

Da qui nasce la tecnica della respirazione coerente: si fa un’inspirazione lenta e a seguire un’espirazione altrettanto lenta e tranquilla. Secondo la dottoressa, in questo modo si riporta l’equilibrio fra lo stato simpatico e lo stato parasimpatico. Che poi, se stiamo a fare le pulci, è quello che ti dicono sempre di fare quando sei agitata o comincia a respirare troppo velocemente: inspira lentamente, espira lentamente. Inoltre chi pratica Yoga sa benissimo che la respirazione gioca un ruolo fondamentale in questi casi.

La Gerbrg suggerisce anche di effettuare questo tipo di respirazione almeno cinque minuti prima di un evento stressante. Sarebbe poi meglio non usare questa tecnica solo nei casi d’emergenza, ma dedicare ad essa almeno venti minuti al giorno.

Foto: FlickrFlickr

di Laura Seri