Tre giorni di dieta strong per entrare nel vestito di Capodanno

Per Capodanno chi di noi non vorrebbe brillare? L’ultima notte dell’anno il diktat è essere irresistibili, strette in tubini paillettati, strizzate in tessuti in lurex extra gold, sofisticate in abiti lunghissimi e avvitatissimi. Il problema potrebbe – e sottolineiamo potrebbe – essere uno soltanto: ma come ci entriamo nell’abito che abbiamo scelto un mese fa, prima dei rotoli extra ereditati da un Natale passato in famiglia tra pandori e lasagne, cappelletti in brodo e torroni da un metro e mezzo?

Ebbene, non disperate amiche: con tre giorni di dieta strong vi faremo entrare nell’abito che avete scelto per un Capodanno indimenticabile!

PicMonkey Collage
Che abito avete scelto? Il gold di H&M, la tuta di Asos o le paillettes di Zara?

La dieta, i consigli utili

Cominciamo da qualche consiglio indispensabile per affrontare tre giorni di dieta extra strong in vista dell’abito di Capodanno.

Non pensate di digiunare, otterrete l’effetto contrario. Smettere di mangiare tra Natale e Capodanno non servirà a farvi perdere il gonfiore e quel chiletto di troppo natalizio, al contrario manderà in shock il vostro corpo che tenderà a preservare tutto. Si chiama fenomeno “carestia” e consiste nella tendenza ad accumulare più riserve possibili da parte del nostro organismo in caso di digiuno. Inoltre non mangiare vi farà arrivare affamatissime al cenone di San Silvestro e la cerniera del vestito potrebbe non tenere più!

Evitate il digiuno: il vostro organismo tenderà ad accumulare ogni riserva in più.
Evitate il digiuno: il vostro organismo tenderà ad accumulare ogni riserva in più.

Bevete molta acqua, più del solito, e molte tisane. L’acqua vi aiuterà a sgonfiarvi più velocemente, depurando il vostro fegato dalle tossine accumulate con gli stravizi (e i fritti) di Natale.

Tisane per depurarci dalle tossine e moltissima acqua.
Tisane per depurarci dalle tossine e moltissima acqua.

Fate una colazione leggera. Abbandonate croissant e cappuccino e orientatevi su un sano yogurt e dei cereali integrali. Va bene anche del pane nero – di segale – con una marmellata biologica senza zuccheri aggiunti. E ricordate: questi saranno i soli zuccheri che mangerete in questi tre giorni, quindi godeteveli!

A colazione andrà benissimo una tazza con cereali integrali e yogurt.
A colazione andrà benissimo una tazza con cereali integrali e yogurt.

Mangiate dell’ottima frutta secca. Questa è una regola che dovrebbe valere tutto l’anno, ma è preziosa in questi tre giorni: noci, nocciole e mandorle vi aiuteranno a spezzare la fame al mattino o nel pomeriggio. La frutta secca sazia senza ingrassare, contiene proteine e grassi che fanno bene alla salute ed è anche molto buona: cosa vogliamo di più?

Riscoprite la frutta secca: noci, mandorle, nocciole sono perfette per un break.
Riscoprite la frutta secca: noci, mandorle, nocciole sono perfette per un break.

Preferite sempre le verdure. Vanno bene sia crude che cotte, vi aiuteranno a saziarvi con poco altro. Attenzione anche ai condimenti. Meglio se cotte al vapore, ma se proprio non possiamo rinunciare a della verdura ripassata in padella, usiamo pochissimo olio.

Verdure, sia crude che cotte, da utilizzare per saziarvi il più possibile.
Verdure, sia crude che cotte, da utilizzare per saziarvi il più possibile.

Muovetevi! Nessuno pretenderà di vedervi in palestra il 27 dicembre (anche se vi farebbe molto bene), ma possiamo almeno chiedervi di fare delle lunghe passeggiate durante questi tre giorni di dieta? Vi farà bene sia mentalmente che fisicamente e vi consentirà di sgonfiarvi molto più velocemente di quello che immaginate. Basteranno 30 minuti a passo svelto per sentirvi bene. 

ThinkstockPhotos-179750772
Camminare per 30 minuti al giorni vi aiuterà a sgonfiarvi.

A dieta per tre giorni, un menù

Ecco quindi un esempio di menù di tre giorni per una dieta strong in vista di Capodanno.

Primo giorno:

  • Colazione: uno yogurt magro, un cucchiaio di cereali integrali, un kiwi.
  • Spuntino: frutta secca o una spremuta.
  • Pranzo: insalata verde, pollo alla griglia.
  • Spuntino: frutta fresca, una tisana energizzante.
  • Cena: minestrone.

Secondo giorno:

  • Colazione: uno yogurt magro, un cucchiaio di cereali integrali, un kiwi.
  • Spuntino: frutta secca o una spremuta.
  • Pranzo: riso al vapore e verdura.
  • Spuntino: centrifuga di frutta e finocchio, una tisana energizzante.
  • Cena: merluzzo al vapore e verdura cotta.

Terzo giorno:

  • Colazione: uno yogurt magro, un cucchiaio di cereali integrali, un kiwi.
  • Spuntino: frutta secca o una spremuta.
  • Pranzo: insalata verde, sgombro al vapore.
  • Spuntino: frutta fresca, una tisana energizzante.
  • Cena: lenticchia.

 

 

di Fabiana Pellegrino