Tutti i benefici del nergi, il baby kiwi

 

Avete mai sentito parlare del nergi? Altrimenti detto il baby kiwi è un frutto che possiamo trovare in commercio da settembre a novembre: appartiene alla specie Actinidia ed è un frutto molto piccolo, del quale si uò anche mangiare la buccia. E’ sempre verde, anche dopo la maturazione, e si può consumare come semplice frutto o in mille ricette diverse. Scopriamo perché dovremmo portarlo in tavola più spesso…

Il nergi, o baby kiwi o kiwi siberiano
Il nergi, o baby kiwi o kiwi siberiano

A lungo la coltura del baby kiwi o kiwi siberiano o nergi è rimasta selvatica e poco conosciuta: i frutti non si mantenevano bene. Negli anni Novanta alcuni botanici neozelandesi hanno cercato di incrociare tra loro alcune piante di questa specie per creare un frutto migliore: ed è così che è nato il Nergi, assolutamente naturale e privo di OGM.

Il Nergi, che in Italia è coltivato soprattutto in Piemonte, nella zona del cuneese, fa molto bene alla salute. Ecco i suoi benefici:

– Il Nergi è ricco di vitamine, sali minerali e fibre.

– Ha tanti antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento della pelle.

– La vitamina C ci aiuta a sentire meno la fatica.

– Grazie al contenuto vitaminico, è considerato un super frutto.

– Ha un alto contenuto di potassio, ma è ricco anche di calcio, magnesio e fosforo.

– 100 grammi di prodotto contengono 3,6 grammi di fibra.

– E’ un frutto ipocalorico: solo 52 calorie per 100 grammi di prodotto.

Qui maggiori info.

di Redazione