Un automobilista disidratato e’ simile a un automobilista ubriaco

Chi beve poca acqua e poi guida è distratto come un ubriaco: uno studio inglese rivela che la disidratazione provocadistrazione, sonno, e mancanza di riflessi. Uno studio della Loughborough University, pubblicato sul Journal of Physiology e Behavior, ha scoperto che la disidratazione puo’ essere la causa dello stesso numero di errori sulla strada che fanno le persone che hanno bevuto un po’ troppi alcolici.

Per giungere a queste conclusioni, il team di specialisti inglesi ha sottoposto a test specifici 12 automobilisti di sesso maschile, ai quali è stato chiesto di utilizzare un simulatore di guida quando erano idratati con 200 millilitri di acqua ogni ora, e diripetere l’esperimento dopo aver ingerito solo 25 millilitri d’acquaogni ora. Nei primi test, quando erano a sufficienza idratati, i piloti hanno commesso in media 47 errori alla guida, mentre in condizioni di scarsa idratazione il loro numero è salito a 101 a testa, proprio come registrato in chi si mette al volante dopo aver dormito troppo poco o ha bevuto troppo.

“La lieve ipodratazione – hanno spiegato i ricercatori – puo’ causare sintomi come mal di testa, debolezza, vertigini, stanchezza, e in generale rende le persone piu’ affaticate e letargiche con tassi di attenzione auto-riportati e capacita’ di concentrazione inferiori”.

Una ragione in più per tenere SEMPRE nella borsa una bottiglia d’acqua da mezzo litro!

di Eliana Avolio