Yogurt: come scegliere il più salutare

 

Lo yogurt è buono e fa bene. Molte di noi, infatti, lo gustiamo al mattino o al pomeriggio, come sostituto del più calorico gelato. Ma siamo sicure di poter mangiare qualsiasi tipo di yogurt? Ne esistono di molte varietà,  alla frutta, da bere, con i cereali da aggiungere, ma dobbiamo considerare alcuni criteri per scegliere uno yogurt davvero di qualità.

Prima di tutto dovremmo valutare la presenza di zuccheri aggiunti o meno. Leggete bene l’etichetta evitando di acquistare prodotti dove nella lista degli ingredienti compare non solo zucchero ma anche fruttosio, sciroppo di glucosio o destrosio.

yogurt
Lo yogurt migliore

Per esempio gli yogurt alla frutta sono ricchi di zuccheri e aromi e contengono meno fermenti lattici. Spesso la percentuale di frutta è davvero ridotta al minimo. Meglio optare per uno yogurt bianco a cui aggiungere noi della frutta fresca di stagione a pezzetti, frutta secca, caffè, miele, cioccolato o ciò che preferiamo.
Spesso non sappiamo se è meglio consumare lo yogurt magro o quello intero. In generale, il problema è che se si sceglie il primo per eliminare i grassi, dall’altra cerchiamo di renderlo appetitoso aggiungendo zuccheri o preparazioni alla frutta. Per cui meglio scegliere uno yogurt intero e consumarlo con moderazione.

Una buona alternativa è anche lo yogurt greco che ha il vantaggio di essere quasi privo di lattosio cosa che lo rende più digeribile anche a chi ne è intollerante. Uno yogurt, per essere di qualità, dovrebbe indicare sull’etichetta la presenza di fermenti lattici vivi e attivi, che siano Lactobacillus bulgaricus, Streptococcus thermophilus o Bifidobacterium bifidum.

di Marianna Feo