10 falsi miti da sfatare sulla skin care e sul trucco

Articolo scritto da Melania del blog Mel’s Choice

Se è vero che nel trucco e nella skin care non è esistono regole prestabilite e le novità sono sempre dietro l’angolo, è appurato che la tradizione e l’abitudine sono aspetti importanti della cura che si ha della propria pelle: molto di ciò che sappiamo lo abbiamo imparato guardando la sorella più grande, la mamma o l’amica mentre si truccavano e, spesso anche inconsciamente, abbiamo immagazzinato da loro le tecniche che ora utilizziamo ogni giorno.
Senza sapere che in realtà si tratta di meri miti.

Tutti i tutorial di questo mondo non potranno mai farci smettere di utilizzare il dentifricio su un brufolo perché “lo secca”, o cambiare lo shampoo periodicamente perché poi “i capelli si abituano ad un prodotto e finisce per non funzionare più”.
Queste idee fanno parte di noi ma in realtà non sono altro che dei falsi miti ed è giunto il momento di svelarli e farli scomparire del tutto.
Vediamoli insieme.

1) I pori si riducono. Mi dispiace dirvelo ragazze, ma nonostante ciò che le migliaia di prodotti “spazza-pori” dicono, i pori non scompaiono né si richiudono, al massimo quei prodotti specifici possono aiutare a diminuirne l’apparenza.

Nonostante il trucco, i pori di Kendall Jenner sono ancora lì!
Nonostante il trucco, i pori di Kendall Jenner sono ancora lì!

2) Il trucco causa imperfezioni sulla pelle. Basta prendersela con il make-up! Non è di certo quello che causa i brufoli. I pori riescono a respirare benissimo anche con sopra il fondotinta. E’ importante esfoliare e detergere la pelle, certo, in modo da evitare che il sebo e le impurità possano portare a sfoghi.

3) Lo shampoo smette di funzionare dopo più lavaggi. Eh no, ragazze! I capelli non sono capaci di “abituarsi” ad un prodotto. Certo, è raccomandabile cambiare shampoo a seconda dei cambiamenti climatici oppure se si hanno particolari esigenze (come per i capelli colorati).

4) Le doppie punte possono essere eliminate da alcuni prodotti. Nessun prodotto miracoloso potrà mai eliminare le doppie punte, ma solo ridurne la visibilità. L’unica soluzione a questo fastidioso inestetismo sono… le temute forbici!

5) I prodotti più costosi sono di qualità migliore. Falso, falsissimo! La qualità di un prodotto è data dagli ingredienti e dai principi attivi che lo compongono, e non dal suo prezzo. Certo, meglio evitare di acquistare prodotti super low-cost di cui non conosciamo la provenienza.

6) Non c’è bisogno della crema solare se è nuvoloso. I raggi UV sono molto potenti, e di certo non verranno fermati dalle nuvole! Bisogna proteggere la pelle, sempre.

7) Se si tira un capello bianco, ne ricresceranno due. Credevo assolutamente a questo mito ma si tratta anche qui di una falsa credenza. E’ impossibile aumentare i follicoli capillari tirando un capello bianco ma è sempre meglio evitarlo. Usate semplicemente una tintura, o passate al grigio che ora fa tanto chic!

Kelly Osborne con i capelli grigi
Kelly Osborne con i capelli grigi

8) Il dentifricio fa scomparire i brufoli. Alcune sostanze contenute nel dentifricio possono aiutare a seccare un’imperfezione (pensate ad esempio al bicarbonato), ma nello stesso tempo potrebbero irritare e disidratare eccessivamente la pelle. Meglio evitare!

9) Il rasoio fa ricrescere i peli molto più spessi. Il rasoio va a tagliare la parte più doppia del pelo e quando ricresce “sembrerà” solo più spesso, ma in realtà non lo è perché non si è toccata la radice.

10) Il vapore apre i pori. Così come non scompaiono, i pori non si “aprono” né si “chiudono”. Possono allargarsi quando ad esempio contengono punti neri, ed è per questo che sembrano più grandi e sono più visibili. Il vapore agirà sulla sporcizia, sciogliendola, ed aiutandoci a pulire la nostra pelle.

Allora, quante di voi, almeno una volta, si sono ritrovate a credere ad uno di questi falsi miti?

di Redazione