5 cibi che migliorano la salute degli occhi

Una ricerca del AREDS (Eye-Disease Age Related Study) ha dimostrato che prendendo un multivitaminico o mangiando in modo sano, il rischio di sviluppare problemi alla vista è ridotto del 25%.
Questi studi hanno coinvolto migliaia di persone e sono stati condotti in un gruppo di età tra i 55 e gli 80 anni.

Dai risultati è emerso che ci sono 5 alimenti che aiutano a mantenere i nostri occhi sani e giovani più a lungo.

1- Carote e zucca

I carotenoidi sono un nutriente abbondante in molti prodotti ortofrutticoli dello stesso colore. Li troviamo nelle carote, nella zucca, nelle patate dolci, nei peperoni rossi, nel melone e nelle albicocche.
Questi carotenoidi contengono luteina, che protegge la macula (parte della retina) dai danni causati dalla luce blu e la luce ultravioletta. L’American Optometric Association dice che abbiamo bisogno di almeno 10 mg di luteina al giorno.

2- Spinaci e cavoli

Spinaci, i cavoli e altre verdure a foglia verde contengono non solo carotenoidi, ma anche zeaxantina.
Questo, unitamente alla luteina, aiuta a mantenere la macula in forma perfetta.
Gli esperti dicono che è sufficiente mangiare circa 10 grammi di spinaci o di cavoli a settimana.

3- Mandorle

Una delle vitamine più efficaci a proteggere gli occhi è la vitamina E.
Questa si trova in grandi quantità nelle noci, soprattutto nelle mandorle.
La vitamina E è un potente antiossidante che può impedire ai radicali liberi di danneggiare le cellule.
Lo studio AREDS afferma che la vitamina E è essenziale nel prevenire la cataratta e la degenerazione maculare.

4- Arance e pompelmi

Ricchi di vitamina C, gli agrumi possono aiutare a mantenere una visione ottimale.
Una tazza di succo d’arancia puro può dare 124 milligrammi di vitamina C. Se non è periodo di arance, anche i peperoni rossi sono un valido sostituto perché contengono tre volte la quantità di vitamina C presente nelle arance.

5- Alimenti ricchi di Omega 3

Alimenti come tonno, salmone, sgombro, sardine, noci sono ricchi di Omega 3. Essendo acidi grassi essenziali, il nostro organismo non li produce da sé e l’unica alternativa è quella di assumerli con l’alimentazione.
Qual è la funzione svolta dagli omega 3 per quanto riguarda la vista?
La ricerca di cui parla la Universty of Maryland Medical Center mostra i risultati di un interessante studio.
I dati hanno mostrato che coloro che hanno mangiato più pesce con omega 3 avevano meno probabilità di sviluppare problemi alla vista, come la cataratta o la degenerazione maculare.

di Eliana Avolio