Acconciature estate 2013: la parola d'ordine è volume!

Sei curiosa di conoscere le tendenze capelli per questa estate 2013?
Le acconciature sono più easy: disinvolte, pratiche e voluminose.
Il mio amico Cristian Bottazzo, hair stylist presso Lounge Parrucchieri a Lecce, mi ha sempre dato validi consigli sia sulle tecniche di colorazione, come il degradè, sia sulle tendenze-capelli delle scorse stagioni.
Oggi in particolare, parliamo delle acconciature estive, per trovare, guardando queste bellissime foto, delle idee da mettere in pratica!
Chi ha capelli lunghi li può portare un po’ spettinati. Vanno sempre di moda i capelli con effetto high gloss e per questa stagione ritroviamo la tendenza delle acconciature meno definite e più spettinate.

“Una donna con volumi decisi e colori forti da mettersi in mostra senza paura di apparire, una donna praticamente Rock, senza alterare la sua naturale bellezza. Il trucco non è molto evidente ma c’è, per non far sembrare il tutto troppo esagerato.” Queste le parole di Cristian.

Credo che le foto da sole dicano tutto. E tu cosa ne pensi? Ti piace il look libero, selvaggio e easy? Io lo adoro! Anche perché con i capelli da leonessa che mi ritrovo posso solo essere avvantaggiata.

Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Un raccolto non definito e spettinato
Un raccolto non definito e spettinato
Capelli raccolti voluminosi
Capelli raccolti voluminosi
Un raccolto non definito e spettinato
Un raccolto non definito e spettinato
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Un frangia ultra liscia. Il resto con effetto selvaggio non definito
Un frangia ultra liscia. Il resto con effetto selvaggio non definito
Capelli raccolti in una mezza treccia laterale. Volume e carattere
Capelli raccolti in una mezza treccia laterale. Volume e carattere
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Capelli sciolti selvaggi e voluminosi
Cristian all'opera
Cristian all'opera

di Eliana Avolio