Aceto di mele per dimagrire. I consigli di Barbara D'urso

Buondì bigodine!
Oggi ho deciso di parlarvi di questo “prodotto miracoloso” che sta facendo impazzire tutte le fan di Barbara D’Urso perché, secondo la conduttrice di Pomeriggio 5, consentirebbe di dimagrire se integrato correttamente alla propria alimentazione. Sto parlando dell’aceto di mele.
Adoperato in cucina per condire insalate o per cucinare alcuni piatti tipici della tradizione mediterranea, l’aceto di mele custodirebbe al suo interno l’elisir della forma fisica perfetta.

Aceto di mele - carmelitasmack.it
Aceto di mele – carmelitasmack.it

Le proprietà dell'aceto di mele

Dovete sapere che l’aceto di mele nasce dalla doppia fermentazione del succo di mela in sidro e del sidro in aceto. Potete trovarlo sia in capsule che in compresse, ma le proprietà benefiche vengono mantenute intatte soprattutto nella forma liquida tradizionale. Non deve subire processi di distillazione, filtraggio o pastorizzazione.
È ricco di sali minerali e di vitamine e personalmente lo consiglio:
– in cucina, perché consente di condire pietanze differenti mantenendo basse le calorie. Solo 15 calorie per 100 grammi!
– come rimedio della nonna, perché migliora la digestione, previene le infezioni delle vie urinarie e ha proprietà diuretiche, quindi contrasta la ritenzione idrica.
– in ambito cosmetico, perché per il suo ph acido consente di combattere l’acne, i punti neri e la forfora nei capelli.
Quindi via libera a maschere fai-da-te per il viso a base di aceto di mele e impacchi di aceto diluito in acqua per migliorare il benessere dei nostri capelli. Da provare non prima di uscire perché l’odore dell’aceto è abbastanza forte e potrebbe rimanervi addosso per diverse ore!

L'aceto di mele fa dimagrire?

Barbara D’Urso nel suo blog dice che “le ragioni per le quali viene usato l’aceto di mele per dimagrire seguono in realtà due scuole di pensiero diverse: da un lato c’è chi sostiene che bruci le calorie e riduca l’appetito, dall’altro chi dice che semplicemente acceleri il metabolismo”.
La comunità scientifica non considera assolutamente l’aceto di mele come acceleratore del metabolismo, al contrario solo come acceleratore della digestione e non va considerato in nessun modo come integratore per la perdita di peso.
Barbara fornisce le indicazioni su come assumere l’integratore miracoloso, che credo (spero!) lei per prima abbia provato:
Mescolate 1-2 cucchiai di aceto di mele in un bicchiere di acqua o camomilla. Se volete, potete aggiungere del miele grezzo per dargli un sapore più gradevole. È inoltre possibile aggiungere anche della cannella in polvere non zuccherata, che coadiuva nella perdita di peso e riduce il colesterolo. Assumete questa dose due volte al giorno, mezz’ora circa prima di ogni pasto.”
Ci credo che introdurre prima dei pasti un miscuglio del genere riduca l’appetito, non oso immaginare quanto possa essere disgustoso!
Tra l’altro questa pratica ricorda un tipico comportamento legato all’anoressia, in cui l’aceto viene utilizzato per indurre il vomito.

La continua ricerca di una soluzione definitiva che possa farci perdere peso col minimo sforzo deve finire. Bisogna che cambiamo radicalmente le nostre abitudini e il nostro stile di vita, è l’unico modo per ottenere il giusto benessere-psico fisico.
L’aceto di mele continuate ad utilizzarlo per condire l’insalata…

di Eliana Avolio