Allenarsi a suon di musica: scegli la playlist perfetta

Ti sei decisa. Hai pagato l’abbonamento in palestra, acquistato l’abbigliamento adatto e scelto i giorni e gli orari in cui andare, incastrandoli adeguatamente con lavoro, famiglia e impegni vari. Cosa manca? Iniziare.
Si perché il momento più brutto per chi si allena, non è tanto lo sforzo fisico in sé per sé, quanto la preparazione mentale per affrontarlo: staccare il sedere dal divano, lasciare il tepore di casa, infilarsi panta e maglietta consapevoli di dover sudare (e tanto), per poi tornare a casa, farsi una doccia, lavare i capelli, asciugarli, preparare la cena e fare una lavatrice dei panni sporchi della palestra. Un vero massacro. Mille volte meglio sarebbe restare a casa, sul divano, con telecomando alla mano e plaid sulle gambe.
E invece no! Alza le chiappe e corri ad allenarti!

C’è un modo per rendere più gratificante ed efficiente il correre, sollevare pesi e pedalare. La musica.
È infatti scientificamente provato che la musica sia in grado di darci quel ritmo utile a migliorare le nostre prestazioni sportive: “quando i movimenti sono sincronizzati al battito della musica, l’intensità dell’esercizio aumenta” – spiega il dottor Costas Karageorghis – Deputy Head (Research) of the School of Sport and Education alla Brunel University di Londra e Reader in Sport Psychology³.
Ecco perché è fondamentale creare una propria playlist motivazionale che comprenda tutte le fasi dell’allenamento, dal riscaldamento, al training ad alta intensità, alla fase di defaticamento.
Un’idea carina di playlist la fornisce Spotify con una top 100 stilata dalla rivista americana “Fitness Magazine” che include i brani più amati di sempre da ascoltare durante l’attività fisica.

Insomma oltre sei ore di musica a tenerti compagnia!
Non hai più scuse… inizia ad allenarti e, se ti va, condividi la tua playlist!

di Eliana Avolio