Ceretta brasiliana: come farla senza soffrire

Ceretta brasiliana: come farla senza soffrire
Ceretta brasiliana: come farla senza soffrire

La ceretta è dolorosa, si sa, ma la sensazione del dolore dipende molto ovviamente dal grado di sensibilità cutanea, c’è chi la ceretta la sopporta bene e quasi non la sente, chi invece ad ogni strappo prega affinché finisca il prima possibile.

Ricorrere alla lametta per ovviare al dolore non è mai una buona scelta, i peli ricrescono ancora più forti e l’eventuale passaggio alla ceretta potrebbe essere ancora più doloroso.

Il consiglio principale è uno: essere costanti negli appuntamenti con l’estetista. Solo con una ceretta ripetuta nei mesi e costante si avrò modo di avere un bulbo pilifero più debole e quindi sempre meno attivo e per far si che questo accada però dovrete diventare molto intime con la vostra estetista e programmare gli appuntamenti.

Ceretta brasiliana: come farla senza soffrire
Ceretta brasiliana: come farla senza soffrire

Non dimentichiamo che anche durante l’inverno fare la ceretta è indispensabile: è nei periodi freddi che si costruisce una buona base per avere una pelle liscia per l’estate.

Ma torniamo alla ceretta brasiliana e su come poterla fare sentendo meno dolore possibile.

Per sopravvivere avrete bisogno di: un calendario, del talco, una crema esfoliante e scrub.

Perchè il calendario?

Perchè durante il ciclo mestruale i bulbi piliferi rallentano la loro attività ed è proprio durante il ciclo che dovrete prendere il vostro appuntamento, la ceretta riuscirà ad estirpare meglio i peli e soprattutto durerà di più.

Esfoliante e Scrub

Nei giorni che precedono la ceretta, trattate la zona con una buona crema esfoliante, potete provare anche con uno scrub delicato (scegliete sempre voi la grana dello scrub perché solo voi conoscete la sensibilità della vostra pelle) eliminerete così i peli sotto pelle e renderete la pelle molto più morbida.

Talco

Assicuratevi che la vostra estetista ne sia munita, vi accorgerete che cospargerà la zona da depilare con del talco per rendere la pelle più secca e pronta allo strappo.

Probabilmente l’estetista vi chiederà di collaborare alla ceretta sia per tendere la pelle sia probabilmente per arrivare nelle zone più ostiche potrebbe chiedervi di mettere le gambe in determinate posizioni, non siate timide, seguite i suoi consigli e non ve ne pentirete!

di Alessia Mariani