Bigodino

sabato, 20 dicembre 08:17
Seguici su

Ciocche pastello? Facili da avere e assolutamente di tendenza!

Scopri con Ally come avere, comodamente a casa, dei tocchi di colore fra i capelli!

di Alessandra Nido

Con l'arrivo della bella stagione la voglia di rinfrescare il proprio look, o di cambiarlo fortemente, è grandissima: io ho fatto la pazzia di tagliare i miei boccoli ad una lunghezza per me mai vista, passando da un lungo quasi a metà schiena ad un caschetto scalato sopra le spalle.
Questa è stata la mia rivoluzione, ma se tu di tagliare la chioma proprio non ne vuoi sapere, ti propongo questo DIY che mi ha davvero sconvolto (positivamente!).
Di cosa sto parlando? Dei metodi home made per avere ciocche pastello, in maniera permanente oppure che, con il tempo, vadano via naturalmente.

Che dici, proviamo?

Magari ti ho incuriosito e stai pensando "Che figo... ma se poi non mi piaccio?" Tranquilla, puoi provare e, nel caso non facesse per te, il tutto andrà via naturalmente.
Questo è un DIY proposto da The Beauty Department e utilizza i pastelli come coloranti.
Ecco come procedere:
1) Girate su se stessa una ciocca di capelli, questo aiuterà il pigmento del pastello a penetrare meglio nei vostri capelli.
2) Applicate il colore nella zona desiderata in modo da ricoprirla totalmente.
3) Spazzolatela in modo da eliminare il prodotto in eccesso.

Dettagli:
a) Se avete i capelli biondi (naturali o tinti che siano) NON bagnateli, questo rende il pigmento molto più simile ad una tinta che ad una colorazione e quindi avreste un risultato più permanente poiché le vostre ciocche sono più chiare.
b) Se siete castane, invece, bagnate le punte che desiderate colorare, poiché il pigmento ha bisogno di una mano per penetrare nei vostri capelli.
c) Se avete i capelli rossi, invece, dipende se la vostra tonalità è chiara o scura: nel primo caso procedete come se li aveste biondi, nel secondo, invece, come se li aveste castani.

Si consiglia di utilizzare pastelli grandi ed estremamente pigmentati, così da non rovinare i capelli durante l'applicazione.

Ho deciso, voglio tingermi!

Se sai già che non potrai più vivere senza avere i capelli arcobaleno, allora procediamo con la tinta vera e propria.

Questo DIY è sempre di The Beauty Department che, oltre alle punte colorate, ti spiega anche come avere una graduazione sfumata.
Ecco ciò di cui hai bisogno:

Pettine a denti stretti, becchi di cicogna, pennello per tinta, carta stagnola, tinta per capelli del colore desiderato (una colorazione chiara e una scura) e candeggina per capelli (se non siete pratiche chiedete aiuto ad un'esperta, non si scherza con la vostra chioma!).

Procedimento:
1) Ricopri le punte con la candeggina per capelli della gradazione a te più consona.
2) Avvolgi la ciocca appena colorata con della carta stagnola e lascia agire fino a quando non avrai una ciocca biondo pallido.
3) Utilizza il tuo solito shampoo e balsamo per eliminare la candeggina dai tuoi capelli.
4) Asciuga completamente le tue ciocche, da bagnate assorbiranno meno colore.
5) Immagina ora che la tua ciocca più chiara debba essere suddivisa in tre parti: nella prima quella appena ottenuta, nella seconda, cioè quella centrale, la tonalità più chiara del colore da te scelto e nella finale, cioè le punte, la tonalità più scura. Se vuoi puoi aiutarti appoggiando la ciocca su un foglio, così da poterla dividere meglio.
6) Procedi ora dipingendo i 2/3 della ciocca da te precedentemente sbiancata con la candeggina utilizzando il colore più chiaro.
7) Applica ora la tinta più scura su 1/3 dei capelli che ti è rimasto dalla precedente suddivisione. Sigilla con un foglio di carta stagnola e lascia agire.
Tutto ciò che devi fare ora è sciacquare il colore, se vuoi che il risultato rimanga perfettamente diviso, ti consiglio di lavare una ciocca alla volta e di tamponare bene, se invece vuoi un effetto mescolato, lava normalmente i capelli e asciugali come preferisci.