Gli errori in una dieta!

Chi inizia una dieta e la porta a termine senza lasciarsi trascinare dalle piccole tentazioni… alzi la mano!
Purtroppo quando si inizia una dieta si entra nell’ottica della restrizione a 360 gradi: diventiamo nervosi, stanchi, suscettibili e stressati. Non possiamo parlare di cibo, vedere altre persone che mangiano e la nostra vita diventa un vero dispiacere. Ma perché? Solo per la paura di commettere qualche errore?

Oggi voglio darti alcuni piccoli consigli su come vivere un dimagrimento in maniera naturale e serena, evitando di commettere errori troppo spesso e soprattutto di sentirti in colpa quando sbagli, perché puoi sbagliare.

Nemico numero 1: la fame

Non c’è nulla da fare, la fame quando arriva è dolorosa e purtroppo è la prima sensazione che proviamo quando iniziamo una dieta, anche solo per il fatto che il nostro organismo si deve adattare ad un cambiamento. Tranquilla, la sensazione della fame è transitoria… e tu ce la puoi fare ad affrontarla!
Innanzitutto impara a viverla in modo positivo: se hai fame significa che stai perdendo peso. Questo non vuol dire che devi correre a pesarti per vedere se i grammi iniziano a scendere, ma è sintomo di un nuovo percorso che nel tempo ti porterà ad avere ottimi risultati.

Essendo transitoria, come viene passa, prova a distrarti telefonando ad un’amica o facendo un bagno rilassante; se proprio non ce la fai mangia qualcosa di poco calorico come i finocchi e bevi molta acqua.

Nemico numero 2: il ristorante

Molto spesso un’altra cosa a cui si rinuncia a fare quando si sta a dieta è andare al ristorante. Ecco il mio consiglio: prima di uscire mangia un frutto o un piatto di insalata, ti aiuterà ad arrivare meno affamata alla cena. Per evitare critiche o commenti dagli amici, non dire che sei a dieta, al momento del dolce basterà dire: “sono sazia”. Cosa molto importante è non consultare troppo a lungo il menù, programmare già da prima quello che ordinerai o comunque farlo per prima così da non rischiare di farti tentare dalle scelte degli altri.
Distrai l’attenzione dal cestino del pane intrattenendo conversazioni e soprattutto mangia lentamente assaporando ogni singolo boccone così da prolungare il tuo pasto.

Nemico numero 3: restare a casa

Uno dei motivi principali per cui mangiamo non è mantenerci in vita, bensì tenerci occupati a fare qualcosa. La noia infatti non aiuta: se rimani a casa perché quel giorno non lavori e passi il tuo tempo buttata su un divano a guardare la tv ecco che parte la richiesta di mangiare. Tipiche sono le passeggiate dalla camera da letto in cucina, anche solo per aprire il frigo e vedere cosa c’è che stuzzica la nostra fantasia.

Lo sai che è così e quindi, se possibile, evita di tenere cibi calorici in dispensa o in bella vista nel frigo o peggio ancora accanto alla tv, dove basterebbe allungare solo la mano per prendere quell’ultimo cioccolatino.
E ancora, se vai a fare la spesa, fallo a stomaco pieno e con la lista delle cose da acquistare altrimenti rischi di farti tentare dalla vista e dalla gola.

Ti ho dato dei piccoli consigli per evitare di sbagliare, ma è anche vero che se succede non è la fine del mondo: è importante che impari a mangiar bene e che cerchi nella quotidianità di scegliere cibi sani e leggeri, ma un errore ogni tanto è concesso, ne beneficerà il corpo e soprattutto la mente, basta che dopo rientri negli schemi!
E tu che errori fai quando sei a dieta?

di Eliana Avolio