Culotte De Cheval addio!

Chi non si trova a combattere con le Culotte De Cheval alzi la mano!
Non sai di cosa sto parlando? Beh, devi sapere che con il termine Culotte De Cheval intendiamo quegli odiosissimi cuscinetti ai lati e subito sotto il sedere, che rovinano completamente la silhouette del nostro corpo. Tra le altre cose, sappi che le culotte de cheval non sono una prerogativa delle donne grasse, anzi, anche le ragazze magre si trovano a dover combattere contro questo inestetismo.
Una delle cause che porta alla formazione dei cuscinetti adiposi è la postura sbagliata che squilibra la circolazione sanguigna e il movimento dei liquidi nel corpo, soprattutto stare sedute per molte ore, tipo al lavoro in ufficio; anche una cattiva alimentazione, una non sufficiente idratazione e la mancanza di attività fisica giocano un ruolo fondamentale.

Foto da amicabellezza.it
Foto da amicabellezza.it

Cosa possiamo fare per ridurre i cuscinetti?

La risposta è semplice: bisogna cambiare il proprio stile di vita. Non sarà una strada facile né veloce, ma con costanza e tanta pazienza i risultati non tarderanno ad arrivare!
Se per motivi di lavoro o di studio devi stare seduta per molto tempo, cerca di alzarti ogni tanto; nella quotidianità cerca di evitare le scarpe con i tacchi troppo alti, almeno per la maggior parte delle ore della giornata, perché influiscono negativamente sulla circolazione linfatica, portando un forte affaticamento alle gambe e favorendo la formazione della cellulite; lo stesso vale se hai l’abitudine di accavallare spesso le gambe: cerca di evitarlo il più possibile!
Per quanto riguarda l’alimentazione, riduci l’utilizzo del sale che è causa di ritenzione idrica.

Che esercizi fare?

Lo sport è un valido aiuto per combattere la Culotte de Cheval, ma quando dedicare del tempo all’attività fisica è impossibile, possiamo affidarci all’esecuzione di alcuni esercizi che sono davvero molto validi.
Per prima cosa dedica qualche minuto a camminare eseguendo dei lunghi passi e piegandoti sulle gambe ad ognuno di questi. L’esercizio consiste nell’affrontare una serie di affondi.
Continua poi salendo delle scale, magari quelle del tuo palazzo, facendo i gradini due alla volta, usando con attenzione la spinta dal tallone e mantenendo il bacino ben allineato;
un altro esercizio molto valido consiste nel posizionarsi in ginocchio, a terra o su un tappetino, eseguendo degli slanci con una gamba, per 20 volte, per poi passare all’altra.

Devi sapere inoltre che accanirsi contro i propri inestetismi non serve a nulla: è importante stimolare i muscoli del tronco e degli arti superiori per alleggerirsi dal ristagno dei liquidi.

di Eliana Avolio