Bigodino

giovedì, 28 agosto 05:08
Seguici su

Degradè: così ti coloro i capelli!

Sempre più richiesta nei saloni di bellezza, la tecnica Degradè sembra stia ottenendo grandi consensi tra le donne... ma tu sai di cosa si tratta?

di Eliana Avolio

Qualche settimana fa ti ho parlato dell'effetto Shatush, innovativa tecnica di colorazione per capelli che per prima ho sperimentato e che trovo davvero bella e naturale anche dopo diversi lavaggi.
Pubblicato l'articolo, ho ricevuto diversi commenti a riguardo che sottolineavano la possibilità di fare un'altra tecnica di colorazione simile allo Shatush che prende il nome di Degradè.

Cristian Bottazzo all'opera!
Cristian Bottazzo all'opera!
Tra i vari commenti c'era quello di Cristian Bottazzo, parrucchiere salentino (Gallipoli), e attualmente parrucchiere ufficiale di miss mondo Italia, Tania Bambaci.
Cristian è un convinto sostenitore della suddetta tecnica e io, che non mi faccio mancare nulla, ne ho approfittato per chiedergli delle informazioni così da poterti aiutare se sei ancora indecisa su quale effetto luce provare.

Che cos'è e come si effettua

Il Degradè è una colorazione che si effettua in verticale a differenza della colorazione tradizionale che si effettua in orizzontale. Qual è la differenza?
La colorazione orizzontale tradizionale con ammoniaca apre le squame dei capelli, mangia il pigmento naturale e lo sostituisce con quello chimico e, così facendo, nel tempo il colore tende a sbiadirsi e opacizzarsi sia per effetto dei lavaggi sia per effetto del sole, senza riuscire più ad essere naturale. La colorazione verticale invece, è molto più ricca di riflessante che forma una pellicola esterna intorno al capello, lasciandone inalterate le proprietà interne e donando lucentezza, morbidezza e un velo di protezione che consente di poter utilizzare più volte il degradè sia sulle radici che sulle punte, ottenendo un effetto naturale e lucido come i capelli dei bambini!.

Fase di preparazione
Fase di preparazione

Questa tecnica viene eseguita con applicazioni di carta stagnola su tutta la testa. Attualmente esistono dodici tipi di degradè differenti: si usa sia il colore a ossidazione sia quello tono su tono. Questo consente di avere una colorazione unica oppure variazioni di altezze di tono mantenendo sempre un effetto naturale, evitando il fastidioso "effetto a cerchietto" dato dalla ricrescita. Il degradè infine, copre perfettamente i capelli bianchi e si può effettuare su tutti i colori di capelli, sia quelli chiari che quelli scuri.

Effetto Degradè
Effetto Degradè

Passiamo ai costi

Il prezzo per una tecnica del genere varia dai 45 euro ai 60 euro: l'oscillazione dei costi dipende dalla lunghezza del capello che si deve trattare. Sinceramente penso che in tutte le città puoi trovare il parrucchiere che ti fa risparmiare e quello che ti presenta un conto più alto: alla fine di tutto quello che paga è (come sempre) il risultato.

Foto di Cristian Bottazzo