Dieta della settimana bianca: come dimagrire anche in montagna

La settimana bianca è un pericolo per la linea e per chi segue una dieta. Complice il freddo e l’intensa attività fisica sulle piste, si tende a mangiare di più, prediligendo tra l’altro cibi più calorici come il cioccolato, le bevande alcoliche e le pietanze molto condite.
Qual è allora la giusta alimentazione per avere energia, combattere il freddo e mantenersi in forma?
La soluzione migliore è la “regola del 5”: ossia ricordarsi di mangiare 5 volte al giorno. Una bella colazione, un pranzo equilibrato e una cena leggera, con l’aggiunta di due spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio.
Per affrontare le piste con energia ma senza per questo appesantire la linea, è bene puntare su una dieta equilibrata ed energetica allo stesso tempo, escludendo alimenti ipercalorici che solitamente associamo ai paesaggi montani. Anche se fa freddo e se si passeranno tante ore all’aperto non è necessario mangiare più grassi. I cibi che ci aiutano a migliorare la performance sportiva, fornendoci energia, non sono i grassi bensì i carboidrati, ovvero gli zuccheri, soprattutto quelli complessi poiché a lento rilascio.

La colazione

Non dovrebbe mai essere saltata, tantomeno in montagna. Un esempio di colazione potrebbe essere: latte oppure yogurt magro con 3-4 biscotti secchi o 2-3 fette biscottate, meglio se integrali, con marmellata o miele. Qualche volta è concessa una brioche vuota o una pasta secca dolce. Prima di mettere gli sci ai piedi mai dimenticare di bere una spremuta di arancia oppure una tazza di tè, per assicurarsi il necessario apporto di acqua.

Il pranzo

È il pasto principale di ogni sciatore: possiamo optare per un piatto unico come, ad esempio, una pasta con legumi oppure una zuppa calda che contenga verdure, legumi e cereali.
Sono cibi che permettono di avere energia sufficiente per sciare anche nelle prime ore del pomeriggio, senza appesantire.

La cena

Niente abbuffate con la scusa di aver smaltito calorie su calorie. Evitiamo intingoli, salse e metodi di cottura troppo calorici e preferiamo, invece, un secondo di carne o di pesce con contorno di verdure, una fetta di pane e un frutto.

Gli spuntini

Chi scia non può rinunciare a una barretta di cioccolato: un alimento che fornisce pronta energia ma ad elevato contenuto calorico. Preferiamo dunque quello fondente da mangiare quando ci sentiamo stanchi durante la sciata.
Anche una fetta di torta alle mele o alla frutta, può essere considerata un valido spuntino, oppure 3-4 biscotti accompagnati da un tè caldo che aiuta a riscaldarsi.

La dieta che ti ho consigliato di seguire è valida se pratichi dello sport, ma se pensi di andare in settimana bianca solo per rilassarti e prendere il sole, le cose cambiano. Dovrai stare molto più attenta a quello che mangi oppure rimediare andando in palestra e successivamente in qualche Spa. Attività fisica, sauna e massaggi possono essere ottimi alleati!

di Eliana Avolio