Dimmi come dormi e ti dirò che aspetto avrai

Articolo scritto da Melania del blog Mel’s Choice

Dormire. Non c’è niente, nessuna crema, nessun siero miracoloso che possano avere gli stessi effetti benefici del sonno. E’ una parte fondamentale del percorso verso il benessere fisico e mentale: ci ricarica per il giorno seguente, ci dona forza e una mente libera. Quando non abbiamo dormito abbastanza, tutte le attività ci sembrano estremamente difficili, montagne insormontabili da superare senza un filo di energia.

Mentre noi dormiamo, il nostro corpo non si ferma, anzi, continua a funzionare e si auto-rigenera, producendo nuove cellule che ci daranno un aspetto decisamente migliore il giorno dopo. Insomma, un buon sonnellino è il miglior trattamento anti-età mai esistito (e per di più è del tutto gratuito!).

La posizione più "bella"? Quella supina
La posizione più "bella"? Quella supina

Alcuni studi hanno dimostrato che determinate posizioni, il tipo di lenzuola, quante volte le laviamo, possono inficiare in modo decisivo sull’aspetto che abbiamo al mattino. Gli esperti di estetica, ad esempio, consigliano di dormire con il viso rivolto verso l’alto per evitare che compaiano rughe prima del tempo; o di legare i capelli durante la notte per evitare che trasferiscano grasso e sporcizia sulla pelle del volto; possono aiutare anche delle lenzuola morbide di raso che, rispetto a quelle tradizionali di cotone, creano meno attrito e quindi meno danni per la pelle e per i capelli.

Un altro elemento fondamentale per un buon beauty sleep? Lenzuola e cuscini puliti. Bisognerà lavare le lenzuola una volta a settimana e i cuscini almeno una volta ogni tre mesi in lavatrice. E’ infatti proprio lì che vanno ad annidarsi molti tipi di batteri, rimanenze di trucco o capelli, il tutto causa di allergie, rossori e disturbi del sonno.

E’ importante lavare non solo il corpo prima di andare a dormire, ma ovviamente anche il viso, per evitare l’annidarsi di impurità, oltre ad idratarlo. Ma l’idratazione dovrebbe estendersi anche ad altre aree critiche: come ad esempio i talloni, spesso secchi e screpolati a causa del freddo (e della poca cura): un buon idratante e un paio di calzini durante la notte aiuteranno a migliorare lo stato dei nostri piedi.

Calzini idratanti di Kiko
Calzini idratanti di Kiko

Durante il sonno si possono curare i capelli e anche le ciglia: basta applicare durante la notte una maschera sui capelli e coprirli con una bandana per dargli un trattamento di bellezza che ne cambierà decisamente l’aspetto. E per le ciglia? Non è consigliabile usare creme idratanti così vicino agli occhi, ma può essere utile bagnare le vostre ciglia con dell’olio d’oliva ogni sera prima di andare a letto, perché possiate vederle più lunghe dopo un uso continuato.

Un altro metodo per usare il sonno ed essere più belle? Dormire con due cuscini: avere la testa elevata rispetto al resto del corpo può infatti aiutare i fluidi intorno agli occhi ad asciugarsi più facilmente e diminuire il gonfiore (ma solo se dormite in posizione supina).

Tutti questi piccoli accorgimenti nel sonno possono aggiungersi a quelli che durante il giorno abbiamo verso il nostro corpo per aiutarci ad avere un aspetto migliore e sentirci bene con noi stessi.

Quale di questi trucchi usate di notte per risvegliarvi più belle?

di Redazione