Le diete miracolose

Mi capita sempre più spesso di leggere di diete miracolose, sponsorizzate tra l’altro da celebrità e donne dello spettacolo, che promettono grandi risultati in tempi anche piuttosto brevi e soprattutto che durano nel tempo… WOW!!
Certo è che, se le testimonial sono donne bellissime, modelle e fotomodelle, come Eva Longoria o Naomi Campbell, Beyoncè o Mariah Carey, lo stimolo a raggiungere determinati risultati diviene ancora più forte. Ma ci credi? Pensi davvero che basti una dieta, anche drastica, per ottenere un corpo scolpito e asciutto?

Il carosello delle diete

Partiamo con la dieta del gruppo sanguigno. E’ possibile mai, secondo te, dimagrire con una dieta standard per l’A+ o il gruppo AB? Sono diete che escludono o comunque portano ad una carenza di carboidrati e fibre e ad una eccessiva assunzione di proteine e grassi, che nel tempo può determinare una serie di malattie.

La dieta Atkins teorizza una drastica riduzione dei carboidrati con uso libero di proteine e grassi, ma ha un debole apporto di fibre, ferro, calcio e magnesio, mentre l’eccessiva assunzione di sodio e proteine potrebbe avere effetti deleteri su fegato e apparato cardiovascolare. La segue, tra le altre, Renee Zellweger.

Renee Zellweger
Renee Zellweger

La dieta della zuppa di cavolo o zuppa brucia-grassi, amata da Sarah Michelle Gellar, è giudicata insufficiente dal punto di vista nutrizionale e non sostenibile per il fisico. Ma davvero? Cavolo tutto il giorno, tutti i giorni, ci vuole poco a capire che non va bene!

Sarah Michella Gellar
Sarah Michella Gellar

La dieta Lemon Detox: a base di limone e sciroppo d’acero, apporta appena 574 calorie al giorno, con enormi rischi per la salute.

Demi Moore
Demi Moore

La dieta Dukan: iperproteica e ipocalorica nella prima fase, è caratterizzata da un’eccessiva assunzione di sodio, che comporta un aumento della pressione arteriosa e il rischio di malattie cardiovascolari. Puoi leggere questo articolo per approfondimenti.

Kate Middleton
Kate Middleton

La dieta dello sciroppo d’acero, ha fra i suoi fan Naomi Campbell e Beyoncè, viene considerata pericolosa, senza alcun valore nutritivo e noiosa da seguire.

Naomi Campbell
Naomi Campbell

La dieta Scarsdale: prevede una cospicua quota proteica fino al 50%, con drastica diminuzione di carboidrati e grassi, per un apporto giornaliero di 1000 calorie per 14 giorni. In questo modo non si perde massa grassa, bensì massa magra e liquidi e il recupero di peso avviene non appena si ricomincia ad alimentarsi normalmente.

Jennifer Aniston
Jennifer Aniston

La dieta Zona, amata tra le altre da Jennifer Aniston, non è che il nuovo nome dato alle diete iperproteiche (40% di carboidrati, 30% di proteine e 30% di grassi) con un sovraccarico del metabolismo renale e i rischi cardiovascolari annessi.

A lanciare l’allarme sono stati tre noti istituti di ricerca: l’Anses – Agenzia di sicurezza sanitaria alimentazione francese; l’American Heart Association e la British Dietetic Association, che hanno messo sotto i riflettori alcune delle diete più conosciute e sponsorizzate da testimonial d’eccezione, ma non ci vuole molto a capire che una dieta per dare dei risultati senza compromettere la salute deve essere necessariamente equilibrata e accompagnata da una costante attività fisica: ci vorrà del tempo, ma così facendo manterrai il peso più a lungo.

di Eliana Avolio