Garcinia Cambogia: il nuovo modo per restare in forma

Ogni giorno ne esce fuori una: prima le bacche di Goji, adesso la Garcinia Cambogia. Entrambe promettono grandi risultati nella lotta ai chili di troppo e alla lunga battaglia per il mantenimento del giusto peso corporeo.
Oggi ti racconterò tutto quello che ho letto su questo prodotto miracoloso, anche se per il momento rimango molto scettica sulle sue reali potenzialità.
Ma partiamo dall’inizio: sai innanzitutto di cosa si tratta?
Beh, devi sapere che la Garcinia Cambogia è un piccolo frutto che assomiglia a una zucca, ma di dimensioni più piccole. Conosciuto anche come Tamarindo Malabar, questo frutto nasce in Asia e in India e veniva utilizzato già milioni di anni fa da queste popolazioni per diversi scopi, sia dietetici che farmaceutici. Ciò che rende speciale la Garcinia Cambogia è il principio attivo estratto dalla sua buccia, l’HCA o Acido Idrossicitrico.

Questo principio attivo è in grado di bloccare la sintesi di acetilcoenzima A, un substrato energetico utilizzato dall’organismo per la sintesi di colesterolo ed altri lipidi. Così facendo è in grado di ridurre la sintesi degli acidi grassi, stimolando il senso di sazietà.
Studi clinici hanno dimostrato che alcune persone, sottoposte al trattamento dimagrante con l’integrazione di due compresse di Garcinia Cambogia al giorno, sono riuscite a perdere fino a tre volte la quantità di peso in eccesso rispetto a coloro che seguono solo un’alimentazione equilibrata, senza modificare assolutamente il proprio stile di vita, né l’alimentazione né l’attività fisica.

Persino il Dt. Oz, un chirurgo cardiotoracico di New York, famoso per il programma televisivo che porta il suo nome, ha definito la Garcinia Cambogia il Sacro Graal dei prodotti dimagranti.
Il fatto che questo prodotto sia stato sponsorizzato dal Dt. Oz da un lato è controproducente perché, come puoi immaginare, molti produttori ne approfittano per mettere sul mercato prodotti “scadenti” sfruttando un aumento della richiesta di Garcinia Cambogia legato alla sua sponsorizzazione.
Quindi non tutte le marche di integratori vanno bene: se si vuole perdere peso, è necessario assicurarsi che il prodotto che stai acquistando a base di Garcinia Cambogia abbia almeno il 50% di HCA all’interno e, soprattutto, che non vi sia l’aggiunta di altre sostanze o ingredienti particolari.
Per quanto riguarda gli effetti collaterali pare non ce ne siano, ma in realtà sono stati segnalati alcuni casi di mal di testa e fastidi gastrointestinali.
È assolutamente sconsigliato l’utilizzo in caso di gravidanza, allattamento e se si stanno seguendo terapie farmacologiche di alcun tipo perché potrebbero interagire con il principio attivo. In ogni caso è sempre meglio rivolgersi a un medico.

E tu cosa ne pensi? Hai mai sentito parlare di questo prodotto? Lo utilizzeresti mai per tenere sotto controllo il peso o per perdere qualche chiletto di troppo?

di Eliana Avolio