Gli snack dovrebbero essere considerati come il fumo di sigaretta

Snack
Snack

Gli snack dovrebbero essere considerati al pari del fumo per riuscire a combattere l’obesità e servirebbero anche leggi ad hoc per tassare le bevande gassate, senza dimenticare norme che impongano di servire ogni pasto con delle verdure di contorno. La nutrizionista Susan Jebb non ha dubbi: questa l’unica strada per combattere l’obesità.

Mangiare snack e mangiare dei pasti che non includano verdure secondo lei dovrebbero essere atteggiamenti considerati malsani e “deplorevoli” come il fumo in casa: gli spuntini dovrebbero diventare “socialmente inaccettabili“.

La consulente anti obesità del governo inglese ha sottolineato che vuole adottare le stesse regole dure che sono state introdotte per l’industria del tabacco: proprio come le sigarette sono state vietate nei luoghi pubblici al chiuso e talvolta anche all’aperto e in presenza di bambini e donne incinta, la stessa linea dura dovrebbe essere adottata per invogliare a ritornare ai principi di una dieta sana.

Secondo la professoressa dell’Università di Oxford, per combattere l’ondata di obesità che ha colpito il Regno Unito (e tutti i paesi occidentali in generale) c’è bisogno di misure più severe.

di Redazione