Hair style passo passo: la piega perfetta

Hairstyle passo passo: la piega perfetta
Hairstyle passo passo: la piega perfetta

Me la sono sempre cavata con l’hairstyle: nessun problema a creare boccoli, discreta esperienza nel modellare delle onde ampie, pensare che ho anche imparato a creare delle mini opere d’arte in fatto di trecce!
Devo ammettere, però, che una cosa non sono mai riuscita a fare da sola: la piega.
Non credo di essere l’unica impedita al mondo, quindi ho pensato di proporti un DIY basic, creato da The Beauty Department e svelarti tutti i passaggi per farcela!
Vediamo subito di cosa hai bisogno:
Phon con il beccuccio, un “leave-in conditioner” cioè un balsamo senza risciaquo, siero con effetto anti-crespo, spazzona media-grande, clip o becchi di cicogna.
Partiamo subito!

Primo e secondo step
Primo e secondo step

1)Inizia spruzzando, su tutta la chioma, il balsamo senza risciacquo in modo tale da proteggere i tuoi capelli ed evitare che si spezzino.
Ricordati sempre di vedere che tipo di balsamo stai usando perché è sempre meglio applicarlo sotto la doccia.
2) La prima cosa di cui ti devi occupare è la frangia, nel caso in cui tu l’abbia e per questa fase la boccuccia del phon deve essere inserita.
Procedi tirando i capelli da destra verso sinistra aiutandoti con la spazzola mentre li passi con l’asciuga capelli. Per un effetto ottimale ricordati che i capelli devono essere assolutamente bagnati anzi, più lo sono, meglio è!

Terzo e quarto
Terzo e quarto

3) Dopo esserti occupata della parte più interna, mettiti a testa in giù e lascia fuori uscire un po’ di umidità. Sta bene attenta però, non tutta deve lasciare i tuoi capelli, il momento giusto è quando alcune zone saranno secche e altre bagnate. Cerca di mantenere il phone in movimento così da mantenere i capelli umidi.
4) Ora è il momento di applicare un siero con effetto anti-crespo (io adoro l’olio d’argan!) o nel caso in cui tu non lo abbia un prodotto per styling protettivo. È il momento migliore perché in questa fase il capello è ruvido e ha bisogno di più protezione. Applicarlo prima potrebbe non comportare benefici nella procedura e, ricordati, ne basta una piccola quantità!

Quinto e sesto
Quinto e sesto

5) Inizia ora il vero e proprio lavoro di polso. Partendo dalla parte più esterna dei tuoi capelli, lascia libere due grandi ciocche e ferma il resto così da poterti muovere liberamente.
Prendi ora una spazzola, meglio se con setole naturali che aiutano a lisciare i capelli, gira leggermente la testa nella direzione opposta alla ciocca e con la spazzola sotto i capelli e il phon sopra inizia dalle radici per arrivare fino alle punte.
Continua il tuo lavoro sezione per sezione fino a raggiungere la parte superiore.
6) Una volta arrivata ai lati, dividi la tua chioma in due parti, destra e sinistra e procedi con cura perché è la parte più visibile.
È possibile che i capelli si siano asciugati all’aria nel mentre, se questo fosse accaduto non preoccuparti e, se li trovi troppo ondulati, bagnali con un po’ d’acqua.

Passaggi finali
Passaggi finali

7) Dopo aver asciugato tutti i capelli, è il momento di renderli perfetti e di gestire la problematica del “fly away” cioè quei fastidiosi capelli volteggianti!
La tecnica che ti viene consigliata è quella di utilizzare il phon, con beccuccio attaccato, e spingere i capelli più piccoli sotto quelli più pesanti.
Per farlo, arrotola la spazzola nei capelli come vedi nella foto e lavora con il phon con quell’angolazione.
8) Dopo questa procedura i capelli dovrebbero essere domati. L’ultimo step è quello di capovolgere i capelli a testa in giù e mescolarli un po’ con le dita, per ottenere un look più naturale.

di Alessandra Nido