Capelli: il corretto modo di lavarli

How To: come lavare i capelli
How To: come lavare i capelli

Lavarsi è una di quelle pratiche che effettuiamo quotidianamente ed interessa tutto il nostro corpo. Certo, come ben sai, ogni zona richiede accorgimenti e pratiche diverse.
Lavare i capelli, per noi donne, è uno dei rituali più importanti: avere una chioma sana, lucente e perfettamente in ordine è uno dei requisiti minimi per uscire di casa, non contando le volte che, presa dalla disperazione, risolvi tutto con elastico e forcine.
Quando una mia amica mi ha parlato della sua routine sono rimasta sconvolta: lavare i capelli è più difficile di quanto si pensi!
Per questo ho deciso di scrivere quest’articolo dopo essermi informata attentamente sulle modalità e per questo ti chiedo, sei sicura di fare tutto nel modo corretto?
Qualunque sia la risposta non temere: potrai scoprire un nuovo mondo oppure imparare qualche piccolo accorgimento che, vedrai, ti porterà molto beneficio.

Distribuisci il prodotto in modo uniforme
Distribuisci il prodotto in modo uniforme

Partiamo dalla scelta dello shampoo: questo dovrà sicuramente andare in contro alle tue esigenze in fatto di gusto e anche quelle economiche ma ci sono anche altri fattori fondamentali che de vi tenere in considerazione.
Innanzi tutto questo dovrà avere un’acidità del PH in un range fra il 5 e il 7. Valori che non rientrano in questa gamma possono comportare grandi problemi per la cute.
Fai bene attenzione anche alla lista degli ingredienti: spesso si pensa che se si compra un prodotto da 20 € non potrà che far bene alla nostra chioma ma non sempre questo è vero. Per quello è importante fare un check (anche grazie all’aiuto di google) sulla composizione del prodotto.
Ti ho già parlato dell’inci e della sua importanza, se non sei sicura controlla a casa o attraverso il tuo smartphone: i benefici saranno subito visibili e i tuoi capelli ringrazieranno!

Usa i polpastrelli all'altezza della cute
Usa i polpastrelli all'altezza della cute

Dopo aver scelto accuratamente i tuoi alleati passiamo al secondo step, anch’esso fondamentale: applicazione del prodotto e lavaggio,
Sfatiamo subito un mito: tanto prodotto non ti porterà a risultati migliori, anzi, rischierai di sovraccaricare il bulbo.
Per questo motivo è sufficiente una noce di prodotto sulla mano che, per attivare meglio i principi attivi, devi mischiare con un po’ d’acqua.
Questa piccola poltiglia deve essere applicata su tutta la lunghezza in modo uniforme con le mani piatte: strofinare i capelli fra loro non porta beneficio, anzi, saranno più elettrici e crespi perché con quest’operazione si andranno ad alzare le squame che compongono il capello al posto che appiattirli.
All’altezza della cute dovrai fai penetrare il prodotto con dei piccoli massaggi da effettuare con i polpastrelli: questo movimento aiuta ad attivare la circolazione.
Ora elimina via tutto: dimenticati dell’acqua bollente, i lavaggi devono essere fatti con acqua tiepida o fredda così che le squame vengano chiuse.

Pettina i capelli con uno strumento di legno a denti larghi
Pettina i capelli con uno strumento di legno a denti larghi

Sei alla fine della routine: uscita dalla doccia o dal bagno ricordati di non frizionare i capelli ma di tamponarli con una salvietta.
Io sono una fan del panno in micro fibra che per i miei ricci è davvero un toccasana. Trattiene l’acqua in eccesso senza provocare danni a loro.
Ricordati di pettinare i capelli grazie all’aiuto di un pettine a denti larghi e che sia di legno.
Da qui in avanti puoi procedere con l’asciugatura.
Se desideri che io scriva un articolo anche su quest’altra fase, con trucchi e consigli su come non provocare danni ma ottenere ottimi risultati, fammelo sapere: potrai trovarlo presto su Bigodino.it!

di Alessandra Nido