Incinta? 6 cose da sapere nell' attesa del verdetto

Ogni coppia che sta cercando di concepire un bambino sa quanto possono essere snervanti le due settimane di attesa ovvero il tempo che intercorre tra l’ovulazione e l’arrivo, o meno, del ciclo.

Di seguito alcuni sintomi della gravidanza e qualche consiglio da seguire:

1- Avrete gli stessi sintomi del ciclo

Ebbene si i primi segni della gravidanza sono quasi identici a quelli dell’arrivo del ciclo. La ragione? Si produce più progesterone la settimana dopo l’ovulazione a prescindere che si siao no incinta.
Il progesterone è l’ormone responsabile di molti sintomi del ciclo , come gonfiore, tensione mammaria, e sbalzi d’umore.
Se non sei incinta, si fermerà rilasciando l’ormone circa 10 giorni dopo l’ovulazione.
Se sei incinta, potrai continuare a produrre progesterone la differenza tra il ciclo e la gravidanza è molto sottile.

2 – Potreste avere delle perdite di sangue

Durante l’impianto del feto può esserci del sanguinamento, che si verifica in circa il 30 per cento delle gravidanze e può essere scambiato per il ciclo.
La perdita di sangue si presenterà quando l’ovulo fecondato si attacca alla mucosa dell’utero.
Provoca sanguinamento e crampi lievi, ma ci sono alcune distinzioni: l’impianto ed il relativo sanguinamento tende ad essere più leggero e più corto nella durata di un ciclo normale. Probabilmente sarà di colore marrone chiaro o nero, invece che rosso. Se non si verifica sanguinamento da impianto, non preoccupatevi. È ancora possibile essere incinta e avere una gravidanza sana senza queste perdite.

3- Comportatevi come se foste incinte

Anche se c’è solo una probabilità del 15 al 25 per cento di rimanere incinta ogni mese (a seconda della vostra età), è comunque importante agire come se fossi incinta fino a quando non si sa per certo. Evitare l’alcool e sigarette, limitatevi a 1-2 tazze di caffè al giorno, non mangiate pesce ad alto contenuto di mercurio, e di evitare cibi crudi o poco cotti.

4- Continuate la vostra attività fisica regolarmente

Se normalmente siete abituate a fare una moderata attività fisica, continuate così.
L’esercizio fisico è un ottimo modo per alleviare lo stress, e lo stress influisce sulla fertilità, dice. Non è sicuramente il momento migliore per adottare un nuovo o intenso programma di allenamento, che può mettere troppo stress sul sistema nervoso.
Le attività che aumentano significativamente la temperatura interna del corpo, come lo yoga caldo o filatura riscaldata, potrebbero influenzare l’impianto.

5. Consultate il ginecologo se avete un ciclo di meno di 14 giorni dopo l’ovulazione

Se ottenete il vostro periodo inferiore a 14 giorni dopo l’ovulazione, potrebbe essere una bandiera rossa che qualcosa sta interessando la vostra capacità di rimanere incinta.
Potrebbe essere un errore di calcolo dell’ ovulazione. Oppure potrebbe essere una condizione chiamata difetto di fase luteale.
Questo significa che il corpo non produce adeguati livelli di progesterone per mantenere una gravidanza. In questo caso in ginecologo potrebbe prescrivere il progesterone aggiuntivo dopo l’ovulazione per aiutare allungare la tua fase luteale.

6. prendete l’acido folico ogni giorno

L’acido folico aiuta a prevenire i difetti del tubo neurale, del cervello e del midollo spinale, che si sviluppano durante le prime 4 settimane di gravidanza.

di Redazione