I trattamenti di bellezza più folli

Dopo avervi parlato dei trattamenti di bellezza più folli che possiamo richiedere oggi in giro per il mondo, oggi vogliamo raccontarvi di come un tempo le donne curavano il loro corpo. Ci sono rimedi davvero molto curiosi, che pare fossero molto efficaci.

Lo sapevate, ad esempio, che la Regina Maria di Scozia si lavava nel vino bianco? Le donne indiane, invece, per essere più belle usavano sterco e urine di vacca. Celebre, poi, il bagno nel latte di asina di Cleopatra: pare che dia una pelle liscia come quella di un neonato. Peccato che ci volessero 700 asine, secondo la leggenda.

Sempre Cleopatra mescolava il latte di asina con sterco di coccodrillo per una maschera per il viso molto particolare, ma si faceva anche il bagno nei petali di rosa per avere una pelle profumata. La regina egiziana Nefertiti, invece, creava un blush con argilla e coleotteri…

E ancora, nell’Antica Grecia mescolavano olio di oliva e miele per avere la pelle bianca, mentre le Geishe del Giappone coloravano di nero i denti con ferro ossidato. Senza dimenticare che l’Imperatrice Sissi era famosa per la sua Creme Celeste, composta da cera bianca, spermaceti, olio di mandorle dolci e acqua di rose.

di Redazione