Il cervello degli anziani si mantiene in salute se vivono in compagnia

Anziani
Anziani

La solitudine fa male agli anziani, mentre trascorrere le giornate in compagnia potrebbe aiutarli ad avere un cervello giovane, fresco, allenato e protetto dal declino cognitivo. E’ quello che è emerso da uno studio pubblicato sulla rivista International Psychogeriatrics e coordinato da Sandy Branson della University of Texas a Houston.

Secondo quanto emerso da questa indagine, che si è basata sull’analisi di letteratura scientifica già pubblicata (10 studi pubblicati tra il 2000 e il 2013), la solitudine sarebbe in grado di accelerare il declino cognitivo degli anziani.

Sono già diverse le ricerche che hanno sottolineato il legame tra solitudine e declino cognitivo e questo studio avvalla le ipotesi già raggiunte, sottolineando come il viver da soli possa anche danneggiare il quoziente intellettivo, la memoria, la velocità di elaborazione delle informazioni che arrivano dall’esterno.

Via | Ansa

di Redazione