In arrivo in Italia il test genetico fatto da Angelina Jolie

Disponibile anche in Italia il test genetico al quale si è sottoposta Angelina Jolie prima di farsi rimuovere le ovaie per l’elevato rischio di contrarre un tumore. Se alcuni esperti avevano il timore di un effetto Jolie anche nel nostro paese, ecco che presso il Policlinico Gemelli è possibile effettuare questo esame. Sviluppato dal Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna del Policlinico Universitario Agostino Gemelli e supportato da AstraZeneca, il servizio permette di effettuare il test molecolare dei geni BRCA, la cui mutazione può aumentare il rischio di tumore alle ovaie fino al 40% e il rischio di tumore al seno del 60%, se è solo un gene a essere mutato.

Il risultato del test si ha in tempi rapidi, circa tre settimane ed è il primo servizio nazionale con queste caratteristiche. La piattaforma online consente agli oncologi italiani che ne fanno richiesta di avere l’esito in poco meno di un mese, contro i 5-8 mesi di attese che si avevano in passato.

In questo modo si può avere una diagnosi precoce, attuando in tempo il trattamento più adeguato, come un’eventuale terapia con farmaci.

L’accesso al test sarà garantito a tutte le donne che soffrono di tumore ovarico e a tutte le donne a rischio.

di Redazione