La depilazione: un filo per dire addio al superfluo

Si tratta di una vera e propria tendenza esplosa dapprima negli Stati Uniti e successivamente in Europa fino a raggiungere le coste del nostro paese, dove pare stia ottenendo enormi consensi tra le donne di spettacolo e non solo. Io già l’adoro!

Di cosa si tratta?

Innanzitutto devo informarti che questa particolare tecnica di depilazione orientale non è alla mercè di tutti, non tanto per il prezzo che varia dalle 10 alle 50 euro a seconda delle zone da trattare (a mio avviso accessibilissimo!), quanto al fatto che non tutti i centri estetici o le estetiste dei parrucchieri praticano questo trattamento.
In generale, prima di iniziare con la depilazione, è necessario detergere la zona da trattare; successivamente l’estetista va ad estirpare i peli tenendo un filo, le cui estremità sono attorcigliate a spirale intorno alle dita, mentre il filo stesso passa intorno al collo dell’operatore per consentire l’estrazione del pelo dalla radice, senza spezzarlo. Al termine si massaggia la zona trattata con un prodotto lenitivo e fiale o prodotti ritardanti.

Perfetta soprattutto nei trattamenti delle piccole zone del viso come le sopracciglia e i baffetti, funziona allo stesso tempo anche per le altre parti del corpo.

Più delicata di quanto possa sembrare, sembra che non lasci arrossamenti quanto una cera o le classiche pinzette e il vantaggio è che più la si pratica, più il pelo s’indebolisce al punto da non farlo ricrescere.

Su YouTube ho trovato un video molto carino che rende bene l’idea del trattamento e delle zone di depilazione relative al viso. Fantastico!




Trovo questa tecnica davvero particolare e molto precisa, spero di trovare qualcuno a Terni che la faccia.
Se tu l’hai provata o se sai dove poterla fare nella tua città, faccelo sapere, potresti dare un consiglio valido a tutte noi!

di Eliana Avolio