L'autunno è arrivato! Cadono le castagne e anche i capelli

Ragazze il periodo delle castagne è arrivato!
Inizia, come ogni anno, a settembre e dura per tutta la stagione autunnale. Le castagne cadono e ogni giorno vengono raccolte… ma anche i capelli (i miei tantissimo!) cadono, ma a differenza delle castagne, rimangono per terra o vengono raccolti per essere buttati.

Le cause…

Sicuramente la caduta dei capelli si manifesta con l’età: con il tempo, il capello modifica la sua struttura, che man mano tende ad assottigliarsi fino ad esaurirsi del tutto.
All’origine della caduta dei capelli può esserci una carenza di sostanze nutritive: le proteine, le vitamine e la cheratina sono fondamentali per mantenere intatta la struttura del capello.
Altre cause possono essere legate agli eccessivi lavaggi, magari con shampoo aggressivi, al sudore e alla stanchezza, che indeboliscono la struttura pilifera e ne facilitano la caduta. Il cloro della piscina, ad esempio, danneggia la cuticola, sfibra il capello che lentamente cade.
Anche l’inquinamento atmosferico gioca la sua parte. Questo fenomeno infatti viene considerato come causa di una precoce caduta dei capelli perché accorcia il ciclo di vita del capello facendolo cadere prematuramente.

Noi donne molto spesso perdiamo i capelli durante la gravidanza e la menopausa essendo situazioni fisiologiche legate a cambiamenti ormonali.
Anche chi soffre di tiroide, può andare incontro a una caduta rapida e massiva dei capelli.
E, lo lascio per ultimo, perché è alla base di tutte le patologie… lo stress! Un periodo di lavoro più intenso, il dolore di una separazione e tanto altro ancora, determinano un abbassamento delle difese immunitarie e tutto il corpo ne risente, capelli compresi.

In primis l'alimentazione

Alla base di tutto c’è una corretta alimentazione che deve garantire un giusto apporto vitaminico, unitamente a una riduzione drastica di fumo e di alcol. In questo modo i capelli sono più forti e visibilmente più sani.
Quando poi i rimedi naturali non bastano, esistono quelli farmacologici!
Sottoforma di compresse, di creme, di fiale, di shampoo specifici, un modo per contrastare la caduta dei capelli lo si trova (sempre che non sia dovuta a un fattore genetico, in quel caso la cosa è più difficile). Se neppure questa da buon esito, non dimenticare che esiste anche la chirurgia e, perché no, la psicoterapia!

Certo, se i miei capelli continueranno a cadere a ciocche come adesso, mi sa che sarò costretta a comprare una di quelle parrucche di nuova generazione, naturali e grandissime, che si trovano in vendita nei migliori negozi di parrucchieri. Almeno nell’attesa che la terapia farmacologica faccia il suo effetto!

di Eliana Avolio